Home Trending Now Vangelo 12 Dicembre 2019. Non ci fu uomo più grande di Giovanni...

Vangelo 12 Dicembre 2019. Non ci fu uomo più grande di Giovanni Battista.

Non ci fu uomo più grande di Giovanni Battista.

Vangelo
Vangelo

Lettura e commento al Vangelo di Giovedì 12 Dicembre 2019 – Mt 11,11-15: Non ci fu uomo più grande di Giovanni Battista.

LEGGI: Oggi è la Madonna di Guadalupe. Scopri la storia


+ Dal Vangelo secondo Matteo

In quel tempo, Gesù disse alle folle:
«In verità io vi dico: fra i nati da donna non è sorto alcuno più grande di Giovanni il Battista; ma il più piccolo nel regno dei cieli è più grande di lui.
Dai giorni di Giovanni il Battista fino ad ora, il regno dei cieli subisce violenza e i violenti se ne impadroniscono.
Tutti i Profeti e la Legge infatti hanno profetato fino a Giovanni. E, se volete comprendere, è lui quell’Elìa che deve venire.
Chi ha orecchi, ascolti!».


Elia è venuto nella persona di Giovanni

Gesù vuole i suoi discepoli capaci di leggere la storia che si vive sotto i loro occhi. Un discepolo che non sa leggere quanto accade attesta che in lui non vive lo Spirito del Signore, che è Spirito di Sapienza, Conoscienza, Intelligenza, Scienza e Verità.

Giovanni non è Elia che ritorna con il suo carro di fuoco tra i figli di Abramo per preparare la via al Signore. È pieno invece dello Spirito di fortezza, di parola, di autorevolezza e autenticità che fu di Elia. Questa verità è annunziata dall’Angelo Gabriele nel tempio a Zaccaria.

Zaccaria, nel suo cantico di benedizione, profetizza che Giovanni andrà dinanzi al Signore a preparargli la via. Se è venuto Elia, è venuto anche il Signore. Elia infatti non ha altra missione da compiere: solo preparare la via al Dio che viene a visitare il suo popolo. 


Elia è venuto nella persona di Giovanni e ha preparato la via a Gesù, necessariamente Gesù non solo è il Messia del Signore, è anche il Signore. È il Messia e il Signore. È l’Unto di Dio e Dio stesso. Nella sua Persona Gesù è Dio, è il Signore, è il Cristo di Dio. Lo Spirito Santo dona la profezia. Lo Spirito Santo la interpreta. Lo Spirito Santo la dichiara compiuta. Gesù è il Signore che deve venire. È il Messia di Dio, il suo Unto. Queste verità sono inseparabili. Sono una sola verità.

Vangelo
Vangelo

Chi nasce è il Verbo Eterno


Chi si appresta a celebrare il Santo Natale deve sapere che chi nasce non è un grande uomo, non è un Salvatore o un Redentore potente. Non è una figura nobilissima della nostra umanità. Chi nasce è il Verbo Eterno, il Figlio Unigenito, il Dio che è in principio presso Dio, che si fa carne nel seno della Vergine e nasce come vero uomo. È dall’eternità vero Dio, vero Figlio di Dio per generazione eterna. Con l’incarnazione diviene vero Figlio dell’uomo per generazione per opera dello Spirito Santo nel grembo di Maria.

Nasce la Persona del Figlio di Dio come vero uomo, rimanendo vero Dio. Poiché è Dio che nasce nella carne, Gesù è il Differente Eterno da ogni altra persona, sia divina che umana. Solo Gesù è il Dio incarnato che sussiste in due natura, natura umana e natura divina. Solo Gesù è il Dio-Uomo che può salvare ogni altro uomo. Su questa verità non si devono fare sconti né in molto né in poco. Così essa è e così va affermata per i secoli dei secoli. Nessun altro uomo è vero Dio, ma solo uomo.

Madre di Dio, Angeli, Santi, fate che la verità di Gesù sia annunziata nella sua purezza.

Fonte lachiesa.it

Sostieni Papaboys 3.0

Anche se l’emergenza Coronavirus rende difficile il lavoro per tutti, abbiamo attivato a nostre spese la modalità di smart working (lavoro da remoto) per stare vicino ad ognuno di voi, senza avere limitazioni di pubblicazione, con informazione e speranza, come ogni giorno, da 10 anni. CI PUOI DARE UNA MANO?

Informazioni Personali

Dettagli Fatturazione

Termini

Totale Donazione: €20.00

SCRIVI UNA RISPOSTA

Scrivi il commento
Inserisci il tuo nome

I nostri social

9,879FansLike
17,189FollowersFollow
9,617FollowersFollow
1,600SubscribersSubscribe

News recenti

Star Usa in quarantena dalle pulizie alla meditazione. C'è chi medita e offre discorsi motivazionali, chi si confronta via web con gli amici, chi fa musica per rilassarsi, chi cucina, pulisce, legge favole o regala danze scatenate. Sono tanti i divi internazionali che stanno offrendo uno sguardo via social (al di là appelli per il rispetto delle misure precauzionali, sostegno al personale sanitario e alle persone in difficoltà, mini concerti) su come stiano vivendo in casa il lockdown per l'emergenza coronavirus: da Julianne Moore a Will Smith, da Madonna a Matthew McConaughey. Tra chi si sta dando particolarmente da fare c'è Miley Cyrus che per questi giorni di auto quarantena tiene su Instagram un talk show, Bright Minded «per restare 'accesì (nel senso di positivi, ndr) in questi giorni oscuri» nel quale insieme a vari ospiti/amici come Elton John, Selena Gomez (che proprio con lei ha parlato del suo disturbo bipolare) e il compagno, anche lui cantante, Cody Simpson. Anche Will Smith ha pensato a una nuova serie casalinga, Will from home, realizzata per Snapchat e ambientata nel suo garage/sala relax. Madonna tiene un videodiario denso di riflessioni, arricchito anche dalla vivace partecipazione dei figli adottivi in casa con lei. Punta sullo humour Glenn Close, dalle battaglie a backgammon con la sorella a uno dei nuovi hobby di creare e dipingere buffi piccoli mostri. Si rilassa invece con una delle sue passioni e talenti, Anthony Hopkins che suona il piano con il suo gatto Niblo come spettatore.

Coronavirus negli Stati Uniti, le ore più difficili: “Sarà come l’11...

Coronavirus negli Stati Uniti, si allarga l'incubo del Covid-19 in tutto il Paese. Una situazione sintetizzata dal capo del servizio sanitario pubblico degli Jerome...