Home News Italiae et Ecclesia Firenze 2015: un concorso per il logo del Convegno ecclesiale

Firenze 2015: un concorso per il logo del Convegno ecclesiale

LFIRENZE – Un concorso per realizzare il logo del 5° Convegno ecclesiale nazionale (Firenze 2015). A lanciarlo, con lo slogan “Un logo per Firenze 2015… il tuo!”, sono il Comitato preparatorio dell’evento e l’Ufficio nazionale per le comunicazioni sociali della Cei. Il logo, che verrà utilizzato su tutti i canali di comunicazione dell’evento, dovrà esprimere il tema del convegno, “In Gesù Cristo il nuovo umanesimo”, e tener conto del’utilizzo sui canali digitali, sui materiali a stampa, nonché su supporti serigrafici (come magliette, tessuti, vetrate). “Per partecipare – precisa il bando – non è necessario essere professionisti della grafica, dell’illustrazione o del design (comunque ben accetti!). Le qualità che occorrono sono gusto estetico e capacità di esprimere visivamente lo spirito e il tema del Convegno. Nessuna restrizione anche in termini anagrafici o di appartenenza: giovani (anche minorenni) e adulti, religiosi e laici, individui o gruppi (come classi scolastiche o famiglie), hanno libero accesso al concorso. Ogni persona o gruppo potrà inviare una sola proposta”. Cinque le parole chiave che il Comitato organizzatore ha scelto come riferimento per chi si cimenterà nel proporre un logo: Umano, Chiesa, Gesù Cristo, Partecipazione e Firenze.

“Anzitutto ‘Umano’: cosa significa – spiega la nota che accompagna l’iniziativa – essere umani oggi, in una società che oscilla tra individualismo e voglia di comunità? È possibile pensare diversamente l’umano e vivere questa differenza come testimonianza? Un umano relazionale, dove l’altro non è uno strumento o un ostacolo, e aperto all’infinito, al Mistero. La seconda parola è ‘Chiesa’, il popolo di Dio che cammina assieme, con la vocazione dell’accoglienza, della cura e dell’annuncio”. “La parola centrale – prosegue – è ‘Gesù’, Figlio e Fratello, che riduce e annulla la separazione tra l’uomo e un Dio che non è legge, ma padre misericordioso; è la Verità che è anche via e vita, da percorrere verso la pienezza della nostra umanità”. ‘Partecipazione’ è invece “una delle parole chiave dell’era digitale, ma è soprattutto lo stile che ha praticato Gesù, che invitava a prendere parte con lui del cammino di salvezza, come collaboratori e testimoni che avendo visto e gustato possono a loro volta trasmettere. Nessuno nella fede è solo spettatore. Partecipare al Convegno di Firenze non vuol essere assistere a un evento, ma con-venire, ritrovarsi e riconoscersi nel cammino comune da parte del popolo di Dio”. Infine ‘Firenze’, “culla dell’Umanesimo, luogo dove la spiritualità s’incarna nella bellezza dell’arte e dove diventa manifesta la grandezza che può raggiungere l’uomo quando è aperto al mistero”.

Nessuno nella fede è solo spettatore, è il filo conduttore della preparazione del Convegno ecclesiale, che lancia questa iniziativa partecipativa dopo il successo ottenuto con la raccolta dei racconti delle esperienze significative compiute negli ultimi anni in Italia da diocesi, parrocchie, associazioni, movimenti, istituti religiosi e facoltà teologiche. “Le oltre 200 schede pervenute sono già pubblicate sul sito del Convegno – spiega Chiara Giaccardi, docente di antropologia e sociologia dei media all’Università Cattolica di Milano – e costituiscono una risposta forte e articolata alle sfide che ci pone il presente. Ora vogliamo dare nuovamente voce al territorio”. “Nello spirito dell’Invito al Convegno – rimarca monsignor Domenico Pompili, direttore dell’Ufficio Cei per le Comunicazioni sociali – con il concorso per l’individuazione del logo vogliamo sottolineare l’importanza della partecipazione di tutti nel cammino di preparazione al Convegno. Il coinvolgimento attivo del territorio è lo stile con cui abbiamo avviato questo cammino anche attraverso l’uso dei canali di comunicazione digitale”. Dopo il 21 novembre 2014, data di chiusura del concorso, sulla pagina Facebook ufficiale del Convegno (www.facebook.com/firenze2015) verranno pubblicate tutte le proposte pervenute; le migliori 10, selezionate dalla Giuria tecnica, saranno sottoposte al voto social nella settimana dal 24 al 30 novembre 2014. Infine la Presidenza del Comitato giudicherà la migliore fra le tre proposte più votate. Info: www.firenze2015.it   Fonte: Agensir

Sostieni Papaboys 3.0

Anche se l’emergenza Coronavirus ha reso difficile il lavoro per tutti, abbiamo attivato a nostre spese la modalità di smart working (lavoro da remoto) per stare vicino ad ognuno di voi, senza avere limitazioni di pubblicazione, con informazione e speranza, come ogni giorno, da 10 anni. CI PUOI DARE UNA MANO?

Informazioni Personali

Dettagli Fatturazione

Termini

Totale Donazione: €20.00

SCRIVI UNA RISPOSTA

Scrivi il commento
Inserisci il tuo nome

I nostri social

9,922FansLike
17,749FollowersFollow
9,726FollowersFollow
1,600SubscribersSubscribe

News recenti

Vigili del Fuoco - Repertorio

Pavese. Un ragazzo di 16 anni è morto annegato a Castelletto...

Morto un ragazzo di 16 anni nel pavese Oggi pomeriggio, un ragazzo di 16 anni è morto annegato in una lanca a Castelletto di Branduzzo...