Alisa: il medico le strappa l’utero per errore, muore dopo il parto

Alisa: il medico le strappa l’utero per errore, muore dopo il parto

Alisa Tepikina

RUSSIA – Alisa aveva appena dato alla luce la sua bambina, quando un fatale errore in sala parto l’ha uccisa. Alisa Tepikina, 22enne di Nizhneserginskaya (Russia), è morta per il dolore: il medico, nel tentativo di rimuovere la placenta, le ha letteralmente rimosso l’utero. Il medico, una donna di 27 anni, è finita ora sotto accusa e rischia fino a 3 anni di carcere. Alina, che non era sotto anestesia, è morta straziata dal dolore, che le ha portato prima un arresto cardiaco e poi l’ha mandata in coma.

I medici avevano il compito di rimuovere la placenta, ma non si erano accorti dell’inversione spontanea dell’utero di Alina – una condizione molto rara, causata forse dalla impropria estrazione del cordone – finendo per strappare via l’intero organo.

Alisa Tepikina

I parenti, riportano diversi media internazionali, hanno sentito le strazianti urla della ragazza all’esterno della sala operatoria. Fatale alla fine si è rivelata la copiosa perdita di sangue causata dalla violenta rimozione dell’utero.

Fonte www.ilmessaggero.it

SCRIVI UNA RISPOSTA

Scrivi il commento
Inserisci il tuo nome