Sindone 2015: Notte bianca della fede

Ritrovo e pellegrinaggio tra venerdì 24 e sabato 25 aprile 2015. Appuntamenti e proposte culturali
Giovani riuniti all'Area Vitali di Torino
Giovani riuniti all’Area Vitali di Torino
I momenti significativi della “notte bianca” della fede, che si svolge venerdì 24 aprile 2015 a Torino, saranno documentati direttamente sul web attraverso i social network della Sindone e sul sito http://www.sindone.org/. A partire dalle 20.30, al Santo Volto e nell’Area Vitali nel Parco Dora, i giovani partecipanti alla veglia e alla camminata avranno la possibilità di seguire il live blog dell’evento su Twitter (Sindone2015). Sulla pagina Facebook e Instagram (Sindone2015) verranno pubblicate le immagini relative alla «Preghiera di ingresso nella notte», presieduta dall’Arcivescovo di Torino, mons. Cesare Nosiglia, e alle camminate spirituali verso la Basilica di Maria Ausiliatrice, l’Oratorio Valdocco, la Piccola Casa del Cottolengo, il Santuario della Consolata, l’Arsenale della Pace. Ampi servizi saranno disponibili anche sul sito http://www.sindone.org/. Da qui si potrà accedere a una gallery fotografica che documenterà tutte le tappe dell’incontro. I video sulla Notte della fede saranno disponibili sul sito http://www.sindone.org/ e sui canali social.Su flickr un diario fotografico sui giovani pellegrini 
Ripresi dagli obiettivi di 80 fotografi amatoriali e semiprofessionali, i ragazzi – con i malati, destinatari privilegiati dell’Ostensione 2015 – sono protagonisti di un reportage fotografico che punta a coglierne le espressioni, i gesti, gli aspetti insoliti e curiosi nei loro luoghi di ritrovo preferiti, al di fuori dei percorsi canonici del pellegrinaggio: strade, piazze e giardini torinesi. Già avviata, questa inchiesta si conclude a giugno, ma i primi scatti sono già fin da ora disponibili sul fotostream flickr «In cammino verso l’amore più grande», cui si può accedere dalla home page del sito http://www.sindone.org/. L’iniziativa, che ha ottenuto il via libera dal Comitato per l’Ostensione del 2015, nasce dalla disponibilità e dalla collaborazione di alcune associazioni di fotoamatori torinesi: Eikon, la sezione fotografica BFI del Crdc Torino, il gruppo fotografico Fiat A ex A, phlibero. Tutto con la collaborazione tecnica di Nikon Epson. I fotografi non mirano solo a costruire un archivio di immagini sui giovani all’Ostensione. L’intenzione è quella di realizzare un diario di viaggio. I pellegrini avranno l’occasione di tornare virtualmente sul percorso, alla ricerca di volti amici.Prossimi appuntamenti 
Sabato 25 aprile, alle 12, il sindaco di Torino Piero Fassino riceverà a Palazzo Civico la vice presidente della Repubblica del Perù, Marisol Espinoza Cruz, in città in occasione del secondo Concorso selettivo europeo di Marinera, danza tradizionale nata dall’incontro tra l’eredità degli spagnoli e degli africani con la cultura dei quechua peruviani ed importante patrimonio culturale della nazione sudamericana. Ad accompagnare la vice presidente all’evento saranno il console generale peruviano a Torino, Tulio Mundaca Iturregui ed il console aggiunto, Luis Luna De la Cruz. Al termine è prevista nella Sala dei Marmi una conferenza stampa a cui seguirà una dimostrazione della danza tradizionale peruviana, con la partecipazione del presidente della filiale del Club Libertad che organizza a Torino il secondo Concorso selettivo europeo Luis Tataje Meneses, il presidente del Club Libertad del Perù, Fernando Burmester e la “regina” del Club Libertad di Torino per il 2015 “Elizabeth I”.

Mostre e iniziative culturali 
Proseguono gli eventi culturali legati all’ostensione della Sindone. Si segnalano alcune iniziative in programma nei prossimi giorni.
– E’ stata inaugurata giovedì 23 aprile “Precious Light”, mostra d’arte contemporanea, ispirata ai testi biblici e della Passione, con opere pittoriche e scultoree di David Mach (artista scozzese di nascita e londinese di adozione, considerato tra i più importanti dell’arte contemporanea) presso la Promotrice delle Belle Arti di Torino, via Balsamo Crivelli 11. Fino al 30 giugno, tutti i giorni dalle 10,30 alle 19.
– Sabato 25 aprile (alle 16 e alle 21) e domenica 26 aprile (alle 16) sarà messa in scena nella suggestiva ambientazione delle Porte Palatine una parte della Passione di Sordevolo, sacra rappresentazione che si tiene nel Comune piemontese ogni 5 anni coinvolgendo tutti gli abitanti; il testo risale agli ultimi anni del 1400, ed è un’opera elaborata in versi dal fiorentino Giuliano Dati, cappellano della chiesa dei Santi Martiri in Trastevere a Roma.
– Ispirato al Vangelo secondo Giovanni, un Oratorio sacro in stile barocco per solisti, coro e orchestra. Il concerto è firmato dal compositore Alberto Mattea insieme con lo scrittore Giorgio Enrico Cavallo. Sabato 25 aprile, alle 21, alla chiesa di San Secondo (via Magenta 6) e il 26 aprile alle 16 nella chiesa di San Filippo Neri.

Bookshop 
C’è una vasta proposta di piccole ma preziose e curiose opere di artigianato “solidale” all’interno del «Bookshop ufficiale Sindone 2015» che si trova sotto i portici del Palazzo della Giunta regionale, in piazza Castello. Nell’ampia esposizione di libri e pubblicazioni, quadri e immagini, oggetti sacri, si segnala la corona del rosario realizzata appositamente per i pellegrini dalle detenute della casa circondariale «Lorusso e Cutugno» di Torino. «La corona è uno dei tanti oggetti e accessori femminili appartenenti alla nostra collezione ‘Fumne’ – spiegano all’associazione culturale La casa di Pinocchio che gestisce il laboratorio della sezione femminile delle Vallette – Sono tutti prodotti di un lavoro che privilegia l’uso delle mani ed esalta le capacità artigianali e artistiche che ogni donna possiede».
In esposizione anche oggetti artigianali frutto della creatività dei ragazzi disabili, realizzati nei laboratori di attività dei servizi comunali, sotto la guida di «InGenio», bottega d’arte e antichi mestieri torinese. I pellegrini possono scegliere un souvenir tra gli oggetti in ceramica, statuine e crocifissi, quadretti, immagini, cartoline dipinte a mano, piccole creazioni artigianali in carta, metallo, legno e stoffa.
Infine la cartolina-ricordo della visita alla Sindone: è realizzata dai ragazzi del laboratorio di serigrafia del carcere minorile Ferrante-Aporti. Ogni cartolina è originale e serigrafata a mano, su una grafica di Jhonny Farfan che riproduce e interpreta il volto della Sindone visto attraverso gli occhi dei ragazzi dell’istituto di pena.
Nello spazio Bookshop, dalle 9 alle 20 si può visitare la mostra su don Bosco curata dai Salesiani di Lombardia, Emilia Romagna, San Marino, Lituania, dal titolo «L’educazione è cosa di cuore». È una rassegna sul sistema educativo di San Giovanni Bosco, che si basa sull’oratorio come luogo di accoglienza ed evangelizzazione. Il book-shop è aperto tutti i giorni dell’Ostensione, dalle 8 alle 21.

Sostieni Papaboys 3.0

Se sei arrivato o arrivata a leggere fino qui è evidente che apprezzi il nostro Sito. Ed anche ciò che scriviamo. Lo facciamo da 10 anni con il cuore, senza interessi economici o politici, solo perché il cuore ci chiama a farlo. CI DAI UNA MANO?

Informazioni Personali

Dettagli Fatturazione

Termini

Totale Donazione: €20.00

SCRIVI UNA RISPOSTA

Scrivi il commento
Inserisci il tuo nome