Venerdì 24 aprile – Io mi attacco a te

Venerdì 24 aprile - Io mi attacco a teIn quel tempo, i Giudei si misero a discutere tra di loro: «Come può costui darci la sua carne da mangiare?». Gesù disse: «In verità, in verità vi dico: se non mangiate la carne del Figlio dell’uomo e non bevete il suo sangue, non avrete in voi la vita. Chi mangia la mia carne e beve il mio sangue ha la vita eterna e io lo risusciterò nell’ultimo giorno. Perché la mia carne è vero cibo e il mio sangue vera bevanda. Chi mangia la mia carne e beve il mio sangue dimora in me e io in lui. Come il Padre, che ha la vita, ha mandato me e io vivo per il Padre, così anche colui che mangia di me vivrà per me. Questo è il pane disceso dal cielo, non come quello che mangiarono i padri vostri e morirono. Chi mangia questo pane vivrà in eterno». Queste cose disse Gesù, insegnando nella sinagoga a Cafarnao. Giovanni 6,52-59

Se è amore.
È carne e sangue.
Se è amore.
È mangiarsi.
È bersi.
Se è amore.
È vita dentro.
È vita per sempre.
E tu sei amore.

Rimani in me.
Voglio mangiarti.
Voglio berti.
Voglio rimanere in te.
Sembrano assurde queste parole.
Ma è così.

Il padre si è staccato da te.
E tu vivi per lui.
Io mi attacco a te.
Dentro te.
Per vivere per te.
Con te.
Dentro me.

Rimanere in te.
E tu in me.
Rimanere in te.
E tu in me.
Rimanere in te.
E tu in me.
Mai più fame.
Mai più sete.
Sazia.
Di te.
Di vita.

Di Don Mauro Leonardi

SCRIVI UNA RISPOSTA

Scrivi il commento
Inserisci il tuo nome