Pubblicità
HomeNewsPax et JustitiaSan Michele Arcangelo è il più potente difensore del popolo di Dio:...

San Michele Arcangelo è il più potente difensore del popolo di Dio: ecco come invocarlo

San Michele Arcangelo intercede dal Cielo per noi!

I cristiani hanno sempre considerato San Michele il più grande protettore del popolo di Dio

Nell’iconografia, sia orientale sia occidentale, San Michele viene rappresentato come un combattente, con la spada o la lancia nella mano, che sottomette ai suoi piedi satana, raffigurato come dragone – mostro, sconfitto nella battaglia. Recita un’antica invocazione:

San Michele Arcangelo, difendici nel combattimento, affinché non periamo nel giorno del tremendo giudizio“.

L’Arcangelo viene riconosciuto anche come guida delle anime al cielo. Questa sua funzione è evidenziata nella liturgia romana, in particolare nella preghiera per l’offertorio della messa dei defunti:

Signore Gesù Cristo, libera le anime dei fedeli defunti dalle pene dell’inferno; San Michele, che porta i tuoi santi segni, le conduca alla luce santa che promettesti ad Abramo e alla sua discendenza.

San Michele: protettore dei cristiani
San Michele: protettore dei cristiani

La tradizione attribuisce a San Michele anche il compito della pesatura delle anime dopo la morte. Per questo, in alcune sue rappresentazioni iconografiche, oltre alla spada, l’Arcangelo porta in mano una bilancia. Inoltre, nei primi secoli del Cristianesimo, specie presso i Bizantini, Michele era considerato come medico celeste delle infermità degli uomini.

Non solo hai sconfitto il drago grande e terribile nel tuo santuario di Chone, ma si è formato un corso d’acqua guaritrice di ogni malattia del corpo”.

LEGGI ANCHE: San Michele: ecco chi protegge il capo supremo dell’esercito celeste

Così canta l’inno AKATISTO a San Michele Arcangelo della liturgia bizantina. San Michele, infine, ha il singolare privilegio di prestare l’ufficio dell’assistenza davanti al trono della Maestà Divina. Egli stesso si presentò così al Vescovo Lorenzo: «Io sono Michele e sto sempre alla presenza di Dio». Ed infatti la liturgia del Concilio di Trento così pregava offrendo l’incenso:

“Per intercessione di San Michele Arcangelo che sta alla destra dell’altare dell’incenso, degnati di accettare e benedire quest’offerta dell’incenso”.

(Fonte testo e foto da santuariosanmichele.it)

Puoi invocarlo così:

San Michele Arcangelo,
difendici nella battaglia
contro le insidie e la malvagità del demonio,
sii nostro aiuto.

Te lo chiediamo supplici
che il Signore lo comandi.

E tu, principe della milizia celeste,
con la potenza che ti viene da Dio,
ricaccia nell’inferno Satana e gli altri spiriti maligni,
che si aggirano per il mondo a perdizione della anime. Amen.

Informazioni sulla Donazione

Vorrei fare una donazione del valore di :

€100€50€10Altri

Vorrei che questa donazione fosse ripetuta ogni mese

Informazioni sulla donazione

SCRIVI UNA RISPOSTA

Scrivi il commento
Inserisci il tuo nome

Pubblicità
Pubblicità

I nostri social

305,867FansLike
20,918FollowersFollow
9,934FollowersFollow
8,600SubscribersSubscribe

News recenti

Benedetto XVI

Recita la ‘Preghiera per la Vita’ di Papa Benedetto XVI. Una...

La bellissima preghiera per la vita di Joseph Ratzinger PREGHIERA PER LA VITA Signore Gesù, che fedelmente visiti e colmi con la tua Presenza la Chiesa e la...