Pubblicità
HomeNewsSancta SedesRitrovate alcune ossa umane in edificio della Santa Sede: indaga il Vaticano

Ritrovate alcune ossa umane in edificio della Santa Sede: indaga il Vaticano

Il caso di Emanuela Orlandi potrebbe essere ad una clamorosa svolta: alcuni resti umani sono stati ritrovati in un’area extraterritoriale vaticana, in un edificio di proprietà della Santa Sede.

Lo riferisce l’Ansa: indaga il Vaticano e la magistratura italiana, per capire se possano trattarsi di resti collegati ad Emanuela Orlandi oppure a Mirella Gregori, anch’essa scomparsa nel 1983, fa sapere l’Ansa.

IL COMUNICATO DELLA SANTA SEDE

Già in passato si sarebbero verificati episodi analoghi: al momento, stando ancora all’Ansa, si starebbero eseguendo esami concentrati in particolare sul cranio e sui denti, per capire se i resti possano essere collegati al caso di Emanuela Orlandi, scomparsa nel 1983 e sulla cui sorte si sono sovrapposte le tesi più disparate e contraddittorie tra loro. Alle indagini starebbe partecipando anche la magistratura italiana.

Emanuela-Orlandi_ieri_oggi

Le analisi cercheranno anche di capire se, in caso di resti incompatibili con il dna di Emanuela Orlandi, questi possano essere collegati a Mirella Gregori, anch’essa scomparsa nel 1983 nella Capitale ed il cui caso è stato da sempre ritenuto in qualche modo “collegato” a quello di Emanuela Orlandi.

Informazioni sulla Donazione

Vorrei fare una donazione del valore di :

€100€50€10Altri

Vorrei che questa donazione fosse ripetuta ogni mese

Informazioni sulla donazione

SCRIVI UNA RISPOSTA

Scrivi il commento
Inserisci il tuo nome

Pubblicità
Pubblicità

I nostri social

305,867FansLike
20,918FollowersFollow
9,932FollowersFollow
8,600SubscribersSubscribe

News recenti

Preghiera alla Beata Vergine Maria Consolatrice

La ‘potente’ supplica alla Vergine Consolatrice da recitare oggi, 20 Giugno...

Potente preghiera alla Beata Vergine Maria Consolatrice Una bellissima supplica per invocare grazie e favori dalla Vergine Consolatrice Ecco il testo: Ci rivolgiamo a te, o Vergine...