Papa Francesco ai giovani: “I sogni grandi hanno bisogno di Dio per non diventare miraggi o delirio di onnipotenza”

Quasi 80.000 ragazzi al Circo Massimo per incontrare Papa Francesco, per testimoniare una Chiesa giovane e presente che non ha paura ad affrontare le derive relativistiche nelle quali molte volte sembra intrappolata la gioventù. E la ‘Generazione Gmg’ in larga parte oggi presente, non ha mollato, e continua la storia.

Dopo alcuni giri in `papamobile´ nell’area dell’incontro e dopo l’indirizzo di saluto al Papa di una rappresentante dei giovani italiani ha inizio il dialogo di Francesco con alcuni ragazzi. Quindi dopo il momento con canti, preghiere e testimonianze, il Pontefice saluta i giovani che proseguiranno la veglia notturna con una serata di festa, musica e testimonianze. Si trasferiranno poi dal Circo Massimo a Piazza San Pietro, sostando in varie chiese di Roma per la Notte Bianca, durante la quale parteciperanno a diversi appuntamenti di spiritualità, di arte e cultura, di spettacolo e animazione.

Ai giovani che chiedono una risposta, lamentano una mancanza di guida, sottolineano la distanza della Chiesa, Papa Francesco sottolinea che una Chiesa che non dà testimonianza è soltanto fumo”, ma chiede di domandarsi, prima di criticare la Chiesa o i suoi membri perché non danno testimonianza, se loro stessi testimoniano la fede; propone la bellezza del matrimonio e della vita di famiglia, chiede di vivere secondo sogni grandi, che vengono sempre da Dio.

Vi raccontiamo la giornata con fotografie, tweet e video, presi in tempo reale dalla rtete. D’altra parte, che vi piaccia o no, siamo i Papaboys 3.0 🙂


.

.


.

.

.
A cura di Francesco Rossi per la Redazione Papaboys

SCRIVI UNA RISPOSTA

Scrivi il commento
Inserisci il tuo nome