Messaggio di Papa Francesco per la marcia della penitenza

Mons-NunnariCALABRIA – PAOLA – Papa Francesco invita i giovani calabresi a “essere testimoni privilegiati di speranza”, a “lasciarsi contagiare dalla freschezza e dalla gioia del Vangelo” e a “divenire protagonisti della carità e dell’autentica promozione umana per essere consapevoli costruttori di un futuro migliore”. In un telegramma inviato dal cardinale Pietro Parolin, segretario di Stato vaticano, all’arcivescovo di Cosenza-Bisignano, monsignor Salvatore Nunnari, il Pontefice esprime la sua vicinanza ai giovani, in occasione della marcia della penitenza che si svolgerà domani, I domenica di Quaresima, a Paola (Cs). L’iniziativa, promossa dalla Consulta di pastorale giovanile dell’Ordine dei Minimi, ha come tema “ogni uomo sia accolto con cuore gioioso e volto sereno” e sarà presieduta dal vescovo di Oppido Mamertina-almi, monsignor Francesco Milito. “Accogliere ogni uomo come proprio fratello – spiega padre Giovanni Cozzolino, responsabile della Consulta – è un atto di libertà che fa sentire pienamente vivi, perché solo se ci si apre agli altri, avendo il coraggio di vivere l’accoglienza in senso vero e autentico, si è veramente liberi”.

SCRIVI UNA RISPOSTA

Scrivi il commento
Inserisci il tuo nome