Card. Sepe: la Quaresima è il tempo propizio per seminare speranza

sepeCAMPANIA – NAPOLI – “La Quaresima, stagione liturgica che inaugura il nostro itinerario verso la Pasqua, è il tempo propizio per seminare ancora speranza nei cuori degli uomini e delle donne di questo nostro tempo che sembra voler rinunziare a ogni futuro”.

Lo sostiene, nel suo messaggio per Quaresima, il cardinale Crescenzio Sepe, arcivescovo di Napoli. L’uomo, osserva il porporato, “ha la tremenda possibilità di rifiutare e di chiudersi alla speranza.

Se la speranza è dono gratuito di Dio, questa comporta per ogni cristiano una responsabilità”. Per il cardinale, “il nemico della speranza è l’indifferenza, che è rinuncia alla ricerca della verità e desertificazione della vita spirituale”. I cristiani, invece, vivono la speranza che è “la virtù che consente all’uomo di camminare nella vita, di essere se stesso e di tendere al futuro”.

In questo tempo di Quaresima, “siamo invitati a guardare ‘Cristo Gesù, nostra speranza’, certi che la sua morte e risurrezione – chiarisce l’arcivescovo – è a fondamento della nostra speranza, tesa a vincere tutte le forme di male e di morte”.

“In questa lotta, che è impegno quotidiano, il cristiano narra la speranza – conclude il cardinal Sepe – vivendo la logica della Pasqua, logica che apre il cristiano al perdono, all’accoglienza, alla solidarietà e lo porta a vivere nella gioia e nella serenità”. 

SCRIVI UNA RISPOSTA

Scrivi il commento
Inserisci il tuo nome