Pubblicità
HomeNewsPax et JustitiaMeriam di nuovo arrestata, verrà rilasciata a breve?

Meriam di nuovo arrestata, verrà rilasciata a breve?

meriama4fafdbdff_42422217_300Non c’è pace per Meriam Yahia Ibrahim Ishag. All’indomani della notizia della sua liberazione, la ragazza cristiana, condannata per apostasia in Sudan, è stata di nuovo arrestata. Lo ha reso noto il suo avvocato tramite Antonella Napoli, presidente della ong Italians for Darfur.

Meriam, il marito Daniel e lo stesso legale sono stati fermati oggi all’aeroporto di Khartoum dai servizisegreti sudanesi che li hanno portati nell’ufficio di sicurezza vicino allo scalo.

Un paio d’ore dopo è sopraggiunto un altro colpo di scena: “Meriam sarà rilasciata a breve, era stata fermata per dei controlli sui documenti”, si legge sull’account Twitter di Antonella Napoli, presidente di Italians for Darfur, citando conferme dall’ambasciatrice del Sudan in Italia.

L’arresto di Meriam all’aeroporto di Khartoum sarebbe dovuto a un problema procedurale.

La ragazza, madre di due figli, – di cui la secondogenita partorita in carcere – era stata liberata ieri e la sua condanna a morte annullata dalla Corte d’Appello del Sudan. Prima del nuovo arresto, la giovane madre era stata portata in un luogo segreto “per motivi di sicurezza”:

“La gioia per il rilascio di Meriam è stata immensa. Ma non è ancora finita”. Così scriveva Antonella Napoli sulla pagina Facebook dell’associazione all’indomani dell’annullamento della sentenza di condanna a morte. “Per il momento tutta la famiglia resta in Sudan – sottolineava l’attivista e giornalista – Dopo essere tornati a casa sono stati trasferiti in un luogo sicuro in attesa di poter partire per gli Stati Uniti. Ora dipende tutto dall’ambasciata americana. Sappiamo che era stato chiesto che venisse effettuato l’esame del Dna sui bambini, il che però non è ancora avvenuto. Se il test sarà eseguito, anche i figli di Meriam e Daniel potranno avere la cittadinanza statunitense. Anche se siamo certi che si tratti solo di procedure burocratiche ci auguriamo che ciò avvenga in tempi rapidi. Se cosi non fosse – aggiungeva – vorrei lanciare un appello al nostro ministro degli Esteri e al presidente del Consiglio affinché l’Italia possa offrire ospitalità a Meriam, suo marito e i loro figli come ha aveva già fatto il Regno Unito che si era detto disponibile a riconoscere loro lo status di rifugiati”.

“Temiamo per la sua vita”, aveva detto uno dei suoi avvocati subito dopo il rilascio. A cura di Redazione Papaboys

Informazioni sulla Donazione

Vorrei fare una donazione del valore di :

€100€50€10Altri

Vorrei che questa donazione fosse ripetuta ogni mese

Informazioni sulla donazione

SCRIVI UNA RISPOSTA

Scrivi il commento
Inserisci il tuo nome

Pubblicità
Pubblicità

I nostri social

305,867FansLike
20,918FollowersFollow
10,094FollowersFollow
8,600SubscribersSubscribe

News recenti

La benedizione con la reliquia di Santa Rita

Ricevi la benedizione ‘potente’ di Santa Rita con la sua reliquia:...

La bellissima benedizione "di" Santa Rita da Cascia Per iscriverti gratuitamente al canale YouTube della redazione: https://bit.ly/2XxvSRx ricordati di mettere il tuo ‘like’ al video, condividerlo con gli...