Marco Tosatti è un mio caro amico, ma se scrive ‘BESTIALITA’ contro il Papa glielo devo dire

Premetto che per me Marco Tosatti è un amico. E’ una persona che ho sempre stimato tra i giornalisti, non per il suo ruolo, bensì come uomo. Una persona sempre obiettiva e chiara, trasparente e diretta. E devo purtroppo riconoscere che in questo ultimo periodo mi ha molto stupito, per le sue prese di posizione inconcepibili contro Papa Francesco.

Forse andrebbe fatta una riflessione: far pagare al Santo Padre rapporti inconciliabili in redazione? Quello che leggo nelle parole che Marco riporta di giorno in giorno, è più un odio velato – neanche troppo – contro il capo della Santa Sede che non direttamente contro la figura di Francesco UOMO E PERSONA. Un modo per dire qualcosa a qualcuno? Ne riparleremo approfondendo.

Detto questo, sono costretto a riportare – perchè l’ho letto nel suo seguitissimo blog, che addirittura adesso Tosatti dà voce a chi si augura che crolli in volo l’aereo del Pontefice. Caro Marco, scrivere con il viaggio in corso ‘Mi auguro che il Papa non arrivi in Colombia’ è questo auspicio.

E non mi dire che non sono parole tue. E’ come se io scrivessi: ‘Marco Tosatti è impazzito’. Me l’ha detto Socci. Chi è il cretino? Secondo me Socci. Ma non scriverei mai che quello è cretino su un sito. Anche se lo penso. E questo articolo è semplicemente un frutto suo. Odio viscerale contro il Papa e la Chiesa. Attuale. Ma contro la Chiesa. Altro che giornalisti al servizio di una voce altra. Al servizio dell’odio contro un UOMO PERBENE.

Riflessione di Daniele Venturi

SEGNALO CHE ALLE ORE 18.17 ARRIVANO QUESTE PAROLE DA MARCO TOSATTI, che per correttezza pubblichiamo.

Ma sei sicuro di quello che dici?! Ma chi mai si augura che succeda una cosa del genere? Quelli, citati dalla Radio, speravano, così ho capito io, e credo tutti, che il Papa rinunciasse al viaggio. Ti prego di tenere conto di questo, e di correggere quell’assurda accusa. 

E QUESTA LA MIA RISPOSTA

Quello che è scritto sul blog amico è chiaro. E pubblicato oggi vuol dire che si augurano che il volo crolli. Perchè il Pontefice è in volo  e quelle persone hanno detto: ‘Speriamo che non venga in Colombia’. Purtroppo questo è il messaggio che sta passando dalle parole che TU hai riportato. Comunque metto in fondo all’articolo le parole che tu mi scrivi. Un abbraccio

Detto questo, per essere obiettivi, ecco il link dell’ultimo post sul blog di Tosatti.

LE FARC DANNO IL BENVENUTO AL PAPA CON IL LORO LOGO SULLA CATTEDRALE DI BOGOTÀ. UN PO’ COME SE LE BR A SAN GIOVANNI

Voglio anche approfondire alcuni dei commenti presenti sul Blog di Tosatti, così per dare una idea ai lettori se sono io che mi invento interpretazioni, oppure se c’è qualche PAZZOIDE che riesce a scrivere questo che leggerete.

E se lo leggete, vuol dire che sul BLOG è stato approvato.

Ed anche questa cosa è di una GRAVITA’ INAUDITA

Non mi sento di aggiungere altre parole, pero’ aspetto il prossimo pezzo. 

Daniele

 

 

5 COMMENTI

  1. Buonasera, ho letto il Suo sfogo partendo dal sito di Tosatti.
    Devo dirle che seguo quel blog da due-tre mesi e ho trovato scritte cose abominevoli.
    Tosatti fa cattiva informazione e, con grande maestria, riesce a regalare i giusti input ai suoi lettori (molti dei quali, a mio avviso, non sani di mente), provocando dibattiti che definire aberranti è poco.
    Il tutto avviene sotto traccia (per questo parlo di “maestria”), attraverso la fornitura di notizie incomplete, tendenziose e raramente provenienti da fonti autorevoli e attendibili. Insomma, pettegolezzi. Questo articolo, in particolare, per come scritto, lascia supporre che “mezza Colombia” non voglia ricevere il Papa, mentre ad una lettura critica si comprende come Tosatti stia riportando il pensiero di pochissimi individui.
    Altra nota è la moderazione del blog: vi si leggono, come dicevo, cose aberranti, spesso anticristiane, metodicamente denigratorie del Papa e di chi ne segue fedelmente l’azione; ultimamente viene preso di mira da alcuni “trolls” il suo collega Andrea Tornielli (a volte nominato esplicitamente), a cui viene assegnato il titolo di “turiferario supremo leccacalzini”). Gli interventi contrari alla linea di questi lettori (che sono una summa tra sedevacantisti, fanatici ratzingeriani, lefebvriani o semplici malati mentali), spesso vengono cancellati, con sparizione dell’utente (ban), o stalkerizzati da infiniti trolls che li accusano delle peggiori nefandezze e che, per come scrivono, dovrebbero essere i primi ad essere eliminati.
    Consiglio a Lei ed ai Suoi lettori un giro su quel sito per constatare personalmente ciò che dico.
    Con i migliori saluti.
    Ernesto

  2. ESEMPI RECENTI

    LILLO ha detto:
    settembre 6, 2017 alle 5:22 pm
    Quante morti improvvise degli “amici” di Cristo, e “nemici” del Padrone del Mondo…
    Al posto di Burke, Brandmuller e Livi, starei con gli occhi bene aperti…
    Preghiamo!

    malibu stacy ha detto:
    settembre 6, 2017 alle 11:55 am
    non capisco qual’è il problema: quando ti viene a trovare un amico, te gli dai il benvenuto, lo stesso le farc.
    è morto caffarra, il secondo dei cardinali dei dubia
    oh, ma c’hanno un tasso di mortalità elevatissimo ‘sti cardinali dei dubia, o no?
    kissa se a lui faranno l’autopsia x vedere se è morte naturale, scommetto di no
    grande risultato x il turiferarionzo supremo leccacalzinazzaro lecca oggi lecca domani è riuscito a avere quello ke sono anni ke voleva

    Giusy ha detto:
    settembre 5, 2017 alle 3:15 pm
    Sempre genuflesso ovviamente ai piedi del suo pampero argentino dittatore…..contento lei QC, magari riceverà un premietto…..Almeno insegni al suo kapo….e musa ispiratrice, a stare in ginocchio anche lui, ma davanti a NSGC non a lutero????!!!!!

    MA C’E’ SOLO DA SBIZZARRIRSI VISITANDO DIRETTAMENTE IL BLOG

  3. Giusy ha detto:
    settembre 6, 2017 alle 5:45 pm
    Malibu brava hai il coraggio di dire ciò che tantissimi pensano, me compresa. Quanto a peppone, è solo un alias alias alias alias alias alias alias alias alias il cui incarico è quello di zanzara fastidiosa.

    Peppone sarebbe uno che aveva espresso una nota negativa al messaggio, sopra riportato, di “malibu stacy”. Come da copione compare il troll “giusy” a dargli contro.

  4. Faccio notare che i messaggi da Lei postati sul sito di Tosatti non sono stati oggetto di attacchi (per ora): significa che la moderazione la sta salvaguardando in quanto amico e/o in quanto la circostanza avrebbe una risonanza di un certo tipo.
    Di regola, un messaggio come il Suo avrebbe scatenato il putiferio di ingiurie che può vedere in qualsiasi pagina di quel blog.

  5. ULTERIORI INTERVENTI UTILI DA LEGGERE, COMPARSI SUL BLOG DI TOSATTI.
    I RIFERIMENTI A TORNIELLI E TARQUINI VANNO COLLEGATI AL MESSAGGIO SOPRA RIPORTATO DI “MALIBU STACY”.
    GIUSY E’ UN PERSONAGGIO ONNIPRESENTE, CHE PROBABILMENTE SI OCCUPA DELLA MODERAZIONE DEL BLOG E CHE (IN MANIERA METODICA) POSTA MESSAGGI DI SOSTEGNO A QUALSIASI BESTEMMIA RIVOLTA AL PAPA ED INSULTI A CHI INTERVIENE A DIFESA.
    CONFERMO QUANTO DETTO DAL SIGNOR DANIELE: I MESSAGGI CHE LEGGETE NEL BLOG DI TOSATTI SONO DA LUI APPROVATI, PERCHE’ PRIMA DI COMPARIRE PASSANO IL FILTRO DELLA MODERAZIONE. PROVARE PER CREDERE.
    CREDO SIA UTILE DIFFONDERE, PERCHE’ SI VEDA BENE LA QUALITA’ DI CHI SEMINA DISCORDIA E ODIO CONTRO IL PAPA E LA CHIESA ROMANA.

    Giusy ha detto:
    settembre 7, 2017 alle 4:36 am
    tornielli nuovo direttore di avvenire? Siamo a posto, si vede che fare gli zerbini di el kapo pampero premia. Tutti i media sotto dettatura di soros & c. ormai.

    Flora ha detto:
    settembre 6, 2017 alle 6:57 pm
    Evidentemente l’azione di trollaggio nei blog Cattolici paga, e si vede. Perché paga molto bene. E poi si nega sull’essere prezzolati! Mi spiace x Tarquini. Evidentemente pur sbracciandosi un bel po’ non è stato sufficientemente prono e genuflesso al suo vate o non ha trolleggiato abbastanza. Come si può notare non è la Verità che paga ma il lecchinaggio di professione.

    Giusy ha detto:
    settembre 6, 2017 alle 9:10 pm
    Non preoccuparti caro Peter, el berghy non si vergogna, perché non ha coscienza né dignità. Resta solo un misero impostore e dopo averlo rifiutato e umiliato ci toccherà pure sentire le ipocrite penose parole che el pampero dedicherà al grande coraggioso Cardinale Caffara.

SCRIVI UNA RISPOSTA

Scrivi il commento
Inserisci il tuo nome