Lecce, funerali di Daniele De Santis. L’appello del Vescovo all’omicida: ‘Costituisciti!’

funerale.danieledesantis
funerale.danieledesantis

“Che il Signore possa toccare il cuore di questa persona perché si costituisca”. Questo l’appello lanciato da mons. Seccia che ha celebrato i funerali di Daniele De Santis, l’arbitro 33enne assassinato insieme alla fidanzata Eleonora Manta, a Lecce.

Omicidio De Santis
Omicidio De Santis

Si sono svolti nella cattedrale di Lecce i funerali di Daniele De Santis, il salentino di 33 anni ucciso la sera del 21 settembre scorso con la fidanzata Eleonora Manta, 30 anni, a coltellate nel palazzi in cui abitavano. Ha chiesto all’assassino «di costituirsi» l’arcivescovo di Lecce, monsignor Domenico Seccia, durante l’omelia pronunciata alla messa per i funerali di Daniele, gestore di un Bed & Breakfast e arbitro di Lega Pro. Funerale separato.

Le esequie di Eleonora si terranno nel pomeriggio nel comune di cui era originaria, Seclì, in provincia alle 16, nella piazza San Paolo. A quelle di De Santis, celebrate nel Duomo di Lecce, hanno assistito molti giovani arbitri, oltre che amici e familiari. Come ha rivelato l’autopsia l’assassino si è accanito sui due fidanzati con decine di coltellate, prima di abbandonare l’appartamento di via Montello. «La vigliaccheria di chi non si manifesta si spenga», ha aggiunto Monsignor Seccia.

Tante persone non hanno potuto assistere al rito nel Duomo per i posti limitati dalle norme anti-Covid e hanno seguito dall’esterno tramite gli altoparlanti.

Al termine il feretro è stato salutato dal triplice fischio degli arbitri che segnala la fine della partita.

SCRIVI UNA RISPOSTA

Scrivi il commento
Inserisci il tuo nome