In bici sulla via di San Francesco

Le antiche vie per raggiungere Assisi, ripercorrendo in bicicletta le orme del Santo.

È un cammino di pellegrinaggio che consente di rivivere in qualche modo l’esperienza francescana attraverso il passaggio nelle terre solcate dal Poverello. Un lungo percorso che induce alla riflessione più profonda sull’esistenza terrena, calpestando lo stesso suolo che ha visto Francesco passare volontariamente dalla grande agiatezza alla semplicità più estrema per amore delle cose semplici; una nuova spiritualità che vede l’essenza della vita nelle piccole cose, con profondo rispetto e gratitudine per il creato ed un generoso spirito di accoglienza per il prossimo.

Benché la maggior parte delle persone siano ancora condizionate dall’immaginario del pellegrinaggio come percorrenza di svariati giorni, a piedi con un modesto zaino sulle spalle, di un lungo e tortuoso sentiero che mette a dura prova sia lo spirito che il corpo del viandante la modernità si fa sentire anche qui. Oggi non tutti possono vantare la disponibilità di tempo e le doti fisiche necessarie per sopportare lunghi cammini, quindi perché dover rinunciare piuttosto che intraprendere il viaggio in bici come è già successo per i fedeli della diocesi di Bergamo che hanno pedalato fino a Lourdes.

La Via di Francesco è un itinerario unico, che si può percorrere a piedi, ma anche a cavallo ed in bicicletta, partendo dal Santuario Francescano La Verna o da Roma per raggiungere Assisi. Si tratta di un cammino che collega fra loro i luoghi più significativi della vita e della predicazione del tanto amato San Francesco di Assisi.

Le Vie di Francesco sono sostanzialmente tre, cioè quella del Nord, quella del Sud e quella di Roma.

La Via del Nord si divide nelle seguenti tappe:

  1. da La Verna a Citerna: si parte dalla Toscana, dal Santuario impregnato di spiritualità dove vi consigliamo di soggiornare almeno un giorno prima della partenza per ricaricare il corpo e lo spirito. Il percorso è di 55 km e si dipana attraverso i boschi con svariati saliscendi, soprattutto intorno al Lago di Montedoglio, per i quali si addice l’utilizzo di una robusta mountain bike con almeno 10 rapporti da downhill per non arrivare in Umbria stremati. Prima di partire non dimenticate di richiedere la Credenziale del pellegrino;
  2. da Citerna a Pietralunga: 46 km, forse la tappa più impegnativa per un dislivello di quasi 1000 metri;
  3. da Pietralunga a Gubbio;
  4. da Gubbio a Valfabbrica: 35 km per un dislivello di 700 metri;
  5. da Valfabbrica ad Assisi.

Altrettanto suggestiva la Via del Sud che parte dalla Basilica di San Pietro per proseguire attraverso Monterotondo, Ponticelli di Scandriglia, Rieti, Piediluco, Greccio (dove nacque il presepe), Scheggino, Monteluco, Trevi, Assisi.

Per i più temerari rimane la Via di Roma  che riunisce gli altri due percorsi per collegare direttamente La Verna con la capitale.
Per ulteriori approfondimenti sui percorsi, le avvertenze di viaggio e i servizi disponibili durante il tragitto è bene visitare l’ottimo sito Internet La Via di Francesco.

Sostieni Papaboys 3.0

Se sei arrivato o arrivata a leggere fino qui è evidente che apprezzi il nostro Sito. Ed anche ciò che scriviamo. Lo facciamo da 10 anni con il cuore, senza interessi economici o politici, solo perché il cuore ci chiama a farlo. CI DAI UNA MANO?

Informazioni Personali

Dettagli Fatturazione

Termini

Totale Donazione: €20.00

SCRIVI UNA RISPOSTA

Scrivi il commento
Inserisci il tuo nome