Home Testimonium Il Santo di oggi 18 Gennaio: Santa Margherita d’Ungheria, Principessa e Mistica....

Il Santo di oggi 18 Gennaio: Santa Margherita d’Ungheria, Principessa e Mistica. Vita e Preghiera

Oggi la Chiesa ricorda Santa Margherita d’Ungheria

Santa Margherita d’Ungheria fu una principessa ungherese che divenne suora domenicana; è venerata come santa dalla Chiesa cattolica.

La vita

Nasce nella Fortezza di Clissa il 27 Gennaio 1242 da Bela IV re d’Ungheria e dalla regina Maria di origine bizantina.

Nel 1252 fu condotta al monastero delle Domenicane di Santa Maria nell’Isola delle Lepri sul Danubio presso Budapest, fondato da suo padre.

Nel 1254 fa la sua professione religiosa e nel 1261 prende il velo.

Trascorse il resto della sua vita nel monastero, dedicandosi a umili lavori di cucina, alla cura degli ammalati contagiosi, a un duro digiuno e a notti di preghiera.

LEGGI: ‘Prendi la tua barella e va’. La storia di suor Bernadette, miracolata a Lourdes

Riservava particolare devozione alla Passione di Cristo e all’Eucaristia. Non aveva una grande cultura, appena un po’ sopra il livello del saper leggere e scrivere.

Margherita si faceva leggere le Sacre Scritture e si affidava alla guida spirituale del suo confessore, il domenicano Marcello, già Provinciale d’Ungheria.

Aveva uno smisurato amore per la povertà, il quale unito alla sua vita ascetica la portò ad elevarsi in un grado di vicinanza a Dio da meritare il dono delle visioni.

È stata una delle più grandi mistiche medioevali d’Ungheria.

La morte

Morì il 18 gennaio 1270 nel suo convento dell’Isola delle Lepri, presso Budapest.

La sua tomba divenne meta di pellegrinaggi dove avvennero diversi miracoli.

Santa Margherita d’Ungheria, Principessa e Mistica. Vita e Preghiera
Santa Margherita d’Ungheria, Principessa e Mistica. Vita e Preghiera (Opera di Josef Molnar/it.wikipedia.org)

La canonizzazione

Un anno dopo la sua morte, il fratello Stefano V re d’Ungheria chiese al papa Gregorio X un’inchiesta sulla santità della sorella, cosa che avvenne, ma i testi di questo primo processo non sono conservati.

Un secondo processo fu indetto da papa Innocenzo V nel 1276 ma anche questi atti sono scomparsi, ne rimase solo una copia nel convento domenicano in Ungheria. Nel frattempo in patria, Margherita era già venerata come una santa.

Nel ‘600 si ritornò a sollecitare Roma per la dichiarazione ufficiale. È nel 1729 dopo una ricognizione delle reliquie che esce fuori, insieme ad esse, la copia degli atti conservata dalle suore del 1276, fonte principale per la vita della santa, essendo irreperibili tutti i documenti ufficiali precedenti. 

Guarda un video sul nostro canale:

Per iscriverti gratuitamente al canale YouTube della redazionehttps://bit.ly/2XxvSRx ricordati di mettere il tuo ‘like’ al video, condividerlo con gli amici ed attivare le notifiche per essere aggiornato in tempo reale sulle prossime pubblicazioni.

Non dimenticare di iscriverti al canale (è gratuito) ed attivare le notifiche

Le reliquie nel frattempo, erano state trasferite a causa dell’invasione turca, dal convento di Isola delle Lepri a quello delle Clarisse di Presburgo nel 1618.

Pur tardando il riconoscimento ufficiale, il culto per Santa Margherita fu esteso all’Ordine Domenicano e alla Diocesi di Transilvania nel 1804. Poi la festa si estese a tutte le Diocesi ungheresi e dietro le richieste di alcuni cardinali e dell’Ordine Domenicano fu concessa la canonizzazione equipollente da papa Pio XII nel 1943.

La sua immagine è frequentissima nell’iconografia italiana e ungherese.

Preghiera a Santa Margherita

O gloriosa Margherita, giovane e santa, principessa, che hai scelto come sposo il Signore tuo Dio, primizia dei chiamati a vivere di Dio nel mondo per arricchirlo di pace, di giustizia e di amore ai diseredati e agli esclusi.

La testimonianza delle tua vita rimane come luce per l’Europa per seguire le vie del vero bene di ogni uomo e di tutti gli uomini.

Ti preghiamo di impetrarci dal Cristo, al quale ti sei conformata, intelligenza, coraggio, operosità e credibilità, da veri costruttori del regno di Dio nel mondo. Amen.

Sostieni Papaboys 3.0

Con una piccola donazione di sostegno per il sito, puoi far sì che i nostri contenuti siano sempre più numerosi e migliori nella qualità; vogliamo regalarti ogni giorno parole che annuncino l’Amore e la Speranza di Gesù. Inoltre, sostenendoci economicamente, potremmo creare delle nuove opportunità, sia di collaborazione, sia di lavoro, in un momento storico così difficile. Grazie per quello che potrai fare!

Informazioni Personali

Dettagli Fatturazione

Termini

Totale Donazione: €20.00

SCRIVI UNA RISPOSTA

Scrivi il commento
Inserisci il tuo nome

Pubblicità
Pubblicità

I nostri social

305,990FansLike
20,854FollowersFollow
9,829FollowersFollow
8,600SubscribersSubscribe

News recenti

Santa Rita

Oggi, 25 febbraio 2021, è il 4° dei 15 giovedì di...

Oggi, 25 febbraio 2021, è il 4° dei 15 giovedì di Santa Rita. Supplica per famiglie e sofferenti e casi impossibili I 15 Giovedì di...