Pubblicità
HomeNewsCorpus et SalusIl Papa alla studentessa malata: Per favore, canta per me. L'America si...

Il Papa alla studentessa malata: Per favore, canta per me. L’America si commuove

Il Papa alla studentessa malata: Per favore, canta per me. L'America si commuoveMomenti di grande commozione nella videoconferenza organizzata e prodotta dalla Abc che ha visto Papa Francesco dialogare con gli studenti americani in vista del suo viaggio negli Stati Uniti.

Durante il collegamento con Chicago una studentessa di 17 anni, Valerie Herrera, si è rivolta in lacrime al Pontefice spiegando di avere una rara malattia della pelle che spesso causa le prese in giro dei suoi coetanei, e di trovare conforto solo nella musica.

“Posso chiederti di cantare una canzone per me?”, le ha chiesto il Papa, che di fronte alla sorpresa e alle titubanze della giovane ha aggiunto: “Sii coraggiosa!” E Valerie ha cantato…




immagini ABC News



Sarà trasmesso il 4 settembre dalla rete «AbcNews» nel programma «World News Tonight» il dialogo che Papa Francesco ha registrato lunedì 31 agosto con alcuni studenti delle scuole dei gesuiti di Chicago, con i fedeli di una comunità cattolica che si trova al confine con il Messico e con un gruppo di volontari che operano nelle strade di Los Angeles. La notizia è riportata da vari media statunitensi e dal Sismografo. Si tratta del primo messaggio preparatorio dell’ormai imminente viaggio negli Stati Uniti che il Pontefice compirà nei prossimi giorni dopo aver fatto tappa a Cuba.

In Vaticano, a coordinare i tre centri in collegamento audio-video, c’era il presentatore David Muir. Quest’ultimo, nell’anticipazione diffusa, ha affermato: «Il Papa mi ha detto che è pronto e mi ha consegnato un paio di messaggi per il popolo americano prima della sua storica visita». Francesco, ha precisato il presentatore, mi ha detto: «Per me è molto importante incontrare tutti voi, cittadini degli Stati Uniti; voi tutti con la vostra storia , la vostra cultura, le vostre virtù, le vostre gioie, la vostra tristezza, i vostri problemi, come tutte le altre persone del mondo. Ecco perché questo viaggio è importante per me: avvicinarmi a tutti voi seguendo il percorso della vostra storia».

Uno dei momenti più commoventi della videoconferenza è stato quello in cui Valerie Herrera, studentessa di 17 anni di Chicago, ha pianto mentre raccontava al Papa della sua rara malattia della pelle che l’ha resa spesso oggetto di scherno, e di aver trovato consolazione e sostegno rifugiandosi nella musica. A questo punto, Francesco, molto commosso, in inglese a chiesto a Valerie di cantare una canzone. Vedendo che la ragazza era titubante Francesco l’ha spronata dicendo: «Dai, coraggio!». La giovane ha intonato il canto «Por ti Maria» e alla fine ha ricevuto il ringraziamento del Pontefice.

Gli studenti protagonisti dell’iniziativa appartengono alla scuola gesuita Cristo Re di Chicago, i fedeli cattolici sono membri della comunità McAllen di Texas e i volontari de Los Angeles lavorano in particolare con senzatetto e tossicodipendenti. Il dialogo è stato condotto in lingua inglese e spagnola.




A cura di Redazione Papaboys fonti: Repubblica / La Stampa

Informazioni sulla Donazione

Vorrei fare una donazione del valore di :

€100€50€10Altri

Vorrei che questa donazione fosse ripetuta ogni mese

Informazioni sulla donazione

SCRIVI UNA RISPOSTA

Scrivi il commento
Inserisci il tuo nome

Pubblicità
Pubblicità

I nostri social

305,867FansLike
20,918FollowersFollow
9,964FollowersFollow
8,600SubscribersSubscribe

News recenti

GIOVANNI.PAOLO_.II_.SOFFERENZA

L’ultima profezia di Giovanni Paolo II sul terzo millennio: ‘L’umanità oggi...

14L'ultima profezia di Giovanni Paolo II sul terzo millennio: 'L'umanità oggi è a un bivio'. Un anno per voltare pagina?   Giovanni Paolo II diceva: «L’umanità...