Il Governo promette: meno tasse nel 2014 per le famiglie

Consultazioni del Presidente del Consiglio incaricato Enrico LettaROMA – Nel 2014 proseguirà la riduzione delle tasse sulle famiglie iniziata quest’anno. E’ quanto assicura il premier Enrico Letta, incalzato dal segretario del Pd Renzi. Intanto anche dalla Cgia di Mestre arrivano cauti segnali di fiducia sulla ripresa economica.

La ripresa riparte dal Nord Ovest. A dirlo è la Cgia di Mestre, l’associazione di artigiani osservatorio storico delle evoluzioni dell’economia italiana. Nel 2014, almeno in questa zona, i principali indicatori avranno il segno positivo. In particolare il Pil crescerà dello 0,9%. A trainare il rilancio il Veneto, grazie all’export e ad una riduzione più consistente del numero dei disoccupati. Sempre la Cgia di Mestre segnala la diminuzione nel 2013 del peso delle tasse sulle famiglie italiane, fino a 250 euro per quelle monoreddito con due figli a carico. Per i lavoratori dipendenti la situazione è destinata a migliorare nel 2014 grazie alla riduzione del cuneo fiscale approvata nella legge di Stabilità. Si consolida un trend di fiducia, commenta su twitter il premier Enrico Letta. Soddisfatto anche il vicepremier Alfano per il quale il Governo deve andare avanti nell’interesse esclusivo degli italiani. Il Governo va avanti solo se è in grado di fare, avverte il segretario del Pd Renzi, che rifiuta la vicinanza generazionale con letta e Alfano, nega di volere un rimpasto di governo per piazzare suoi uomini e rilancia come priorità del prossimo anno il lavoro e le riforme istituzionali.

Il servizio è di Giampiero Guadagni per la Radio Vaticana (anche in file audio): RealAudioMP3

SCRIVI UNA RISPOSTA

Scrivi il commento
Inserisci il tuo nome