Pubblicità
HomeNewsTerra Sancta et OriensGravissimo lutto nella Chiesa: addio a fratel Jean-Pierre, l’ultimo monaco sopravvissuto alla...

Gravissimo lutto nella Chiesa: addio a fratel Jean-Pierre, l’ultimo monaco sopravvissuto alla strage di Tibhirine

Fratel Jean-Pierre Schumacher è salito al Cielo

Aveva incontrato Papa Francesco il 31 marzo del 2019

Fratel Jean-Pierre Schumacher per mesi, dopo l’uccisione dei suoi sette confratelli rapiti dal monastero di Tibhirine, in Algeria, nella notte fra il 26 e il 27 marzo 1996, si era chiesto perché, insieme a fratel Amédée, fosse stato risparmiato.

La risposta l’aveva trovata poco dopo, in una lettera ricevuta dalla Svizzera, dal monastero della Fille-Dieu: “Ci sono dei fratelli ai quali è stato chiesto di testimoniare con il dono della vita, e altri, ai quali è chiesto di testimoniare con la vita”. Queste parole lo avevano sollevato da tutti quegli interrogativi che lo avevano assillato, aveva confessato lo stesso fratel Jean-Pierre Schumacher.

I religiosi di Tibhirine
I religiosi di Tibhirine

Il religioso è morto ieri, nel giorno della Solennità di Cristo Re, nella mattinata, dopo aver ricevuto l’unzione degli infermi.

Uniti nella preghiera, che l’Altissimo ci conceda di continuare a mantenere ‘lo spirito di Tibhirine’, testimoniando questa comunità esemplare” scrivono i trappisti di Midelt che hanno raccolto l’eredità dei loro confratelli vissuti in Algeria.

(di Tiziana Campisi e Cyprien Viet)

Informazioni sulla Donazione

Vorrei fare una donazione del valore di :

€100€50€10Altri

Vorrei che questa donazione fosse ripetuta ogni mese

Informazioni sulla donazione

SCRIVI UNA RISPOSTA

Scrivi il commento
Inserisci il tuo nome

Pubblicità
Pubblicità

I nostri social

305,867FansLike
20,918FollowersFollow
10,153FollowersFollow
8,600SubscribersSubscribe

News recenti

Il Vangelo di oggi, 27 novembre 2021

Vangelo: ‘Vegliate perché abbiate la forza di sfuggire a..’. Lettura e...

Il Vangelo del giorno: Sabato, 27 novembre 2021 Lettura e commento al Vangelo di oggi - Lc 21,34-36: "Vegliate, perché abbiate la forza di sfuggire...