Gita di famiglia diventa tragedia: morti due fratelli di 16 e 17 anni annegati nel lago, mentre uno cercava di salvare l’altro

Gita di famiglia diventa tragedia: morti due fratelli di 16 e 17 anni annegati nel lago, mentre uno cercava di salvare l’altro

.

Sono morti in ospedale i due fratelli, di 16 e 17 anni, che sono finiti sott’acqua nel lago d’Iseo ieri poco dopo le 18 a Tavernola, in provincia di Bergamo.

Recuperati in gravissime condizioni, l’elisoccorso li ha portati uno agli Spedali Civili di Brescia e uno al Giovanni XXIII di Bergamo dove sono morti nella notte.

I due ragazzi pakistani abitavano ad Azzano San Paolo, appena fuori Bergamo, con i genitori e il terzo fratello di 18 anni. Studenti, ieri avevano deciso di fare una gita con i familiari al lago d’Iseo.

Secondo le testimonianze, riferisce il quotidiano on line Leggo, il primo a tuffarsi sarebbe stato il diciassettenne. Subito dopo lo ha seguito il sedicenne che aveva visto il fratello in difficoltà.


Rimasto bloccato in acqua anche il minore, il maggiore ha provato a soccorrerli ma li ha visti entrambi inghiottiti dalle acque del Sebino: i bagnanti hanno soccorso il diciottenne, a sua volta in difficoltà lanciandogli una ciambella.

I sub dei vigili del fuoco hanno recuperato i due fratelli circa 40 minuti dopo in condizioni gravissime. Nessuno dei ragazzi sapeva nuotare, riporta Leggo. Una buca presente a una decina di metri dalla riva ha causato l’incidente

Sostieni Papaboys 3.0

Se sei arrivato o arrivata a leggere fino qui è evidente che apprezzi il nostro Sito. Ed anche ciò che scriviamo. Lo facciamo da 10 anni con il cuore, senza interessi economici o politici, solo perché il cuore ci chiama a farlo. CI DAI UNA MANO?

Informazioni Personali

Dettagli Fatturazione

Termini

Totale Donazione: €20.00

SCRIVI UNA RISPOSTA

Scrivi il commento
Inserisci il tuo nome