Giornata per la Vita: Sepe a passeggio con le famiglie

Continuano nella Chiesa Italiana, le iniziative a favore della Vita. Le diocesi, hanno programmato diverse attività per sensibilizzare l’opinione pubblica sull’importanza della Vita nella costruzione della società. Le vivaci polemiche sviluppate attorno ai valori non negoziabili, sono il sintomo del decadimento culturale verso cui ormai inesorabilmente sta scivolando l’Italia e l’Europa. Il relativismo più volte denunciato dal Magistero di Benedetto XVI, ha trasformato forzatamente la struttura fondante dell’uomo, in qualcosa di indefinito e irrazionale. Le grandi lobby che hanno per motivi economici sostenuto il cambiamento antropologico, trovano nel gender il punto di forza su cui continuare la battaglia.  Non dimentichiamo che “la teoria del genere è scientificamente falsa. Per questo hanno paura che voi la distruggete e questo gli farebbe perdere le loro sovvenzioni costose e il loro potere ideologico (e forse anche le elezioni). Allora la nascondono, dicono che non esiste. Ma così è stato anche per la teoria della lotta di classe e la teoria nazista delle razze: esse sono scientificamente false. Tuttavia, la loro falsità non ha impedito di devastare il XX secolo. Esistono, ma si tratta di manipolazione mentale travestita da scienza, come tutte le ideologie. La teoria del genere esiste e deve essere confutata con la ragionevolezza. E il vostro compito. Se non lo fai tu, nessuno lo farà al tuo posto”. Così un noto scienziato del seco scorso.  In questa prospettiva si muovono i cattolici e tutte le associazioni che hanno a cure lo sviluppo naturale della vita umana.

Per la Chiesa di Napoli, sono due gli appuntamenti che vedranno protagonista l’arcivescovo della città partenopea, Cardinale Crescenzio Sepe. Oggi pomeriggio, dalle ore 16,30, il porporato farà visita ai bambini ricoverati nei diversi reparti dell’Ospedale Pausilipon di Napoli. I piccoli presenti in Ospedale al momento della visita saranno circa una trentina, tra degenti e quanti sono accompagnati dall’équipe psicologica; la loro età varia dai 2 ai 13 anni e sono di ambo i sessi. Ai bambini l’arcivescovo porterà dei doni. Il card. Sepe sarà accolto dalla Direzione sanitaria e delle associazioni di volontariato impegnate in ambito ospedaliero, poi incontrerà il personale medico e visiterà i vari reparti incontrando i bambini malati. La visita si concluderà con un breve incontro di preghiera. Domani, (3 Febbraio) invece, il Cardinale, con migliaia di persone, farà la “passeggiata in famiglia” da piazza Dante a piazza Plebiscito. Al termine della passeggiata, il cardinal Sepe presiederà la Concelebrazione Eucaristica nella basilica di San Francesco di Paola. Per tutta la mattinata nella piazza napoletana, saranno presenti stand e animazione delle associazioni di volontariato che promuovono e difendono la vita. Grazie Eminenza per la bella testimonianza di Amore per la famiglia! In questo cammino come spesso ama ripetere, in segno di speranza: “A maronn c’accumpagn!”  verso il vero bene. di Giovanni Profeta

SCRIVI UNA RISPOSTA

Scrivi il commento
Inserisci il tuo nome