Ecco, saliamo a Gerusalemme

Ecco, saliamo a GerusalemmeULTIMI GIORNI DI QUARESIMA IN TERRA SANTA – Il Mercoledì delle Ceneri, in sintonia con la Chiesa universale, Gerusalemme e la Terra Santa sono entrate nel Tempo Quaresimale.

Poiché gli eventi della Passione di Cristo si sono svolti proprio nella Città Santa, le celebrazioni quaresimali e, più specificamente le liturgie al Santo Sepolcro, rivestono a Gerusalemme una solennità particolare. Ingressi solenni, processioni, ufficio notturno e messa domenicale cadenzano, di settimana in settimana, ogni sabato e domenica dei Francescani a Gerusalemme. Alla fine di questo testo, troverete il « Programma della Quaresima » a Gerusalemme. 

La Prima Domenica di Quaresima nella Città Santa
Il 21 febbraio, Primo Sabato di Quaresima, i Francescani hanno accompagnato Mons. Shomali, Vescovo ausiliare del Patriarca latino, per l’ingresso solenne al Santo Sepolcro, tra due mucchi di neve appena caduta. Scortato dai kawas, Mons. Shomali, è stato accolto alla pietra dell’unzione dal Presidente (1) del convento francescano, Padre Noël Muscat ofm, al suono del Te Deum. Accompagnato da numerosi pellegrini, Mons. Shomali ha partecipato alla processione quotidiana, resa più solenne.
Alle 23,30, i Francescani si sono recati nuovamente al Santo Sepolcro per l’Ufficio delle letture. Ogni giorno la Fraternità del Santo Sepolcro celebra a questa stessa ora l’Ufficio delle letture, ma durante il tempo quaresimale la forma dell’ufficio è diversa. Infatti, nel luogo della Morte e Resurrezione di Gesù, è la Resurrezione che prevale durante la celebrazione attorno alla tomba vuota.

Nonostante l’ora tarda e il freddo invernale, la Cappella dell’Apparizione alla Vergine (detta anche del San Sacramento), era molto affollata. L’ufficio delle letture si è concluso con la processione al lume di candela attorno all’Edicola. Il Guardiano del Convento di San Salvatore, fra Stéphane Milovitch ofm, sostituto del Custode, è entrato nella tomba. 
Dopo qualche istante, quasi a ricordare l’attesa delle donne prima della Resurrezione, è uscito alzando il Vangelo: la Parola che Dio ci ha affidato.

La Messa della Prima Domenica di Quaresima, preceduta dalla Lodi, è stata celebrata in presenza di Mons. Shomali all’altare di Maria Maddalena, con l’assistenza delle letture in latino, italiano e arabo. Erano presenti anche i seminaristi del Patriarcato latino. L’omelia di Padre Feras Hejazin ofm, Parroco di San Salvatore, è stata pronunciata dal pulpito. 

L’accento era posto sulla fedeltà di Dio alla promessa fatta all’umanità, sia nella Genesi – « Ecco io stabilisco la mia alleanza con voi e con i vostri discendenti dopo di voi » (Gen 9,9) – sia al momento del Battesimo di Gesù, quando Dio annuncia chiaramente di aver inviato Suo Figlio: « E venne una voce dal cielo: “Tu sei il Figlio mio, l’amato: in te ho posto il mio compiacimento.” » (Mc 1,11). 

Fra Feras ha insistito sulla necessità di ascoltare la Sua Parola. Tentato da Satana durante 40 giorni nel deserto, Gesù si è mostrato forte. Ci ha invitati a non soccombere alle nostre debolezze in questo tempo di Quaresima e ad ascoltare sempre più la Buona Novella.

Il programma delle celebrazioni quaresimali a Gerusalemme, si svolge in maniera progressiva per farci prendere coscienza del mistero pasquale che si avvicina. 

I 40 giorni della Quaresima lasciano a ognuno il tempo di appropriarsi, prima della Passione, poi della Resurrezione, per poterla vivere al meglio nel quotidiano.

Al Santo Sepolcro

Ingressi solenni, il sabato pomeriggio
2° sabato di quaresima (28 febbraio) Ore 13:30 ingresso, processione intorno alle 15:00
3° sabato di quaresima (7 marzo) Ore 14:00 ingresso seguito dalla processione
4° sabato di quaresima (14 marzo) nessun ingresso vespri alle Ore 17:00
5° sabato di quaresima (21 marzo) nessun ingresso vespri alle Ore 17:00

Veglie quaresimali nella notte tra sabato e domenica
Alle Ore 23:40 ogni sabato di Quaresima

Messa all’altare di Maria Maddalena, ogni domenica mattina (in presenza del Patriarca)
Tutte le domeniche di quaresima alle Ore 8,30

—————————————-

Pellegrinaggi di Quaresima
Mercoledì 4 marzo Ore 16:00 Dominus Flevit
Mercoledì 11 marzo Ore 16:00 Getsemani
Mercoledì 18 marzo Ore 17,00 Flagellazione
Sabato 21 marzo Ore 07,30 Betania
Lunedì 23 marzo Ore 17,00 Cappella della Condanna 
Venerdì 27 marzo Ore 09,00 Altare dell’Addolorata
Sabato 28 marzo Ore 09,00 Betfage

—————————————-

Lectio divina alla Grotta del Getsemani (solo in italiano)
Meditazione sui testi biblici della domenica
Sabato 21 e 28 febbraio – 7, 14 e 21 marzo alle Ore 15,30

Porta con te la Bibbia
Per informazioni: Email: [email protected] Tel. 02-6266430

—————————————-

Celebrazione penitenziale a San Salvatore aperta a tutti

Lunedì 30 marzo – ore 17,30 presso la chiesa di San Salvatore

(1) Presidente è l’appellativo del Superiore del Santo Sepolcro, poiché il Guardiano (titolo abituale dato ai superiori delle fraternità francescane) del Santo Sepolcro, è il Custode di Terra Santa.

A cura di Redazione Papaboys fonte: Custodia della Terra Santa

SCRIVI UNA RISPOSTA

Scrivi il commento
Inserisci il tuo nome