E’ morto a Milano, l’attore dei musical Manuel Frattini: malore prima di andare in scena

E’ morto a Milano, l’attore dei musical Manuel Frattini: malore prima di andare in scena

E’ morto Manuel Frattini, il divo italiano del musical. Aveva 54 anni. Frattini ha avuto un malore che gli ha provocato un arresto cardiaco irreversibile, nonostante i soccorsi tempestivi dei presenti e del personale medico chiamato immediatamente.

L’artista si trovava a Milano per fare quello che più amava nella vita, il musical: aveva voluto essere presente, insieme ad altri performer, ad una serata di beneficenza. Era felice e circondato da tutti gli amici e colleghi più cari.

Il mondo dello spettacolo è in lutto. «Ciao Manuel.. amico di sempre.. compagno di mille avventure.. noi, i tuoi amici, siamo senza respiro», ha scritto Barbara D’Urso

A CARRIERA  Dopo aver mosso i primi passi come primo ballerino e coreografo in numerose produzioni Rai e Mediaset, Manuel inizia a farsi notare nel 1991, quando viene chiamato dalla Compagnia della Rancia, diretta da Saverio Marconi, per interpretare il ruolo di Mike Costa nel musical ‘A Chorus Linè. Nella stagione 1996/1997 ricopre il ruolo di Cosmo Brown in ‘Cantando sotto la pioggià. La consacrazione arriva nella stagione 1998/1999 con il musical ‘Sette spose per sette fratellì, nel quale interpreta, al fianco di Raffaele Paganini e Tosca, il ruolo di Gedeone.
Le stagioni 1999/2000 e 2000/2001 lo vedono dividere il palcoscenico con Christian De Sica, Lorenza Mario, Monica Scattini e Paolo Conticini nel fortunato ‘Tributo a George Gershwin – Un Americano a Parigì, con la regia e le coreografie di Franco Miseria. Contemporaneamente realizza un piccolo sogno: debuttare come protagonista assoluto in un musical inedito, ‘Musical, Maestro!’, coreografato e diretto da Fabrizio Angelini e ideato da lui stesso in collaborazione con Angelini e Giovanni Maria Lori. 

SCRIVI UNA RISPOSTA

Scrivi il commento
Inserisci il tuo nome