Durante il mio viaggio a Medjugorje ho ricevuto 8 perle preziose. E tante benedizioni!

Le perle che ho ricevuto durante il mio viaggio a Medjugorje. Insieme a tante benedizioni!

Quest’estate Dio mi ha dato l’opportunità di visitare una piccola città chiamata Medjugorje , comune della Bosnia ed Erzegovina, che significa “tra le montagne”. Sebbene la Chiesa cattolica non si sia ufficialmente pronunciata sulle apparizioni della Vergine Maria in quel luogo, può essere visitata per fare pellegrinaggi, fare ritiri spirituali e migliorare il rapporto con Dio.

A Medjugorje mi sono nutrito della Parola di Dio , ho potuto crescere nella mia fede , ho trovato la pace e ho imparato a rispondere in modo migliore alla chiamata personale che Dio mi fa nella vita. Ma anche questo posto era per me una scuola d’amore, dove potevo vivere con molte persone e famiglie che toccavano il mio cuore con le loro parole, consigli e testimonianze. In breve, questa esperienza mi ha motivato a continuare a fare del bene.

Voglio condividere otto lezioni che ho imparato e che puoi applicare alla tua famiglia per crescere nella fede, nella speranza e nell’amore.

. Inizia la giornata con la preghiera. Non ho mai incontrato qualcuno che si rammarica di iniziare la giornata per mano di Dio. Puoi leggere il Vangelo del giorno, pregare una preghiera che ti piace, ecc. La maggior parte delle persone inizia la giornata bevendo caffè per avere più energia, va bene, ma è anche importante aprire l’anima e il cuore per sentire la forza di Dio nella preghiera.

2. Lavora e fai tutto con amore. Tra le attività che facciamo, ce ne sono alcune che ci piacciono più di altre. Ma quando offriamo il nostro lavoro a Dio, acquista un significato diverso, poiché puoi offrirlo per qualche intenzione, malattia o bisogno speciale. Ad esempio, le suore della carità hanno un enorme carico di lavoro dal momento che devono prendersi cura di molte persone ogni giorno. Santa Teresa di Calcutta ha chiesto loro di cercare ogni giorno un momento di preghiera davanti al Santissimo Sacramento. A Medjugorje ho avuto un’esperienza meravigliosa al riguardo. Un giorno, dopo una lunga giornata di lavoro e quando il mio corpo non poteva più, ho iniziato ad adorare il Santissimo Sacramento, e immediatamente ho sentito un grande riposo. Il mio consiglio è che a un certo momento durante il giorno, o almeno la settimana, visiti Gesù nel tabernacolo.

medjugorje.25gennaio2019

3. Sorridi sempre. Un sorriso parla qualsiasi lingua. Quando una persona ha un problema – anche se non sappiamo di che tipo – un sorriso, un abbraccio o un atto d’amore possono dare speranza. I cristiani devono essere felici perché Cristo ha vinto la morte e ha raggiunto la salvezza per noi. Non scoraggiarti e lasciati sorprendere da Dio, che cerca sempre il meglio per te. Mantieni un cuore felice così che la tua vita sia una bella melodia per Dio.

4. Medita la Parola di Dio come una famiglia. Quasi sempre, la prima cosa che facciamo quando ci svegliamo è controllare il cellulare; e mentre siamo sulla via del lavoro o della scuola ascoltiamo la radio; cioè, tutto il tempo siamo circondati dal rumore e raramente ci fermiamo. Ma è nel silenzio che possiamo rispondere a domande importanti come: Chi siamo noi come individui o come famiglia? Cosa accadrebbe se alla fine della mia vita Cristo mi chiedesse quanto ho amato mia moglie? Non sappiamo quando sarà il nostro ultimo giorno, ed è per questo che ti invito a cercare sempre la pace, a perdonare e ad amare con tutto il cuore.

5. Prenditi cura della relazione con il tuo partner. Quando Dio unisce un uomo e una donna, si attraggono l’un l’altro ed è così che nasce l’amore. Nella vita di tutti i giorni è facile dimenticarlo. In coppia, possono chiedere a Dio la grazia di amare l’altro nel suo insieme; cioè, non solo vedere il corpo ma vedere oltre. Cioè, per conoscere il suo interno; Cos’è che mantiene il tuo cuore? E ricorda che un autentico amore è quando vivi per l’altra persona e non per te stesso. Inoltre, possiamo misurare la qualità di un amore per la fedeltà. Con questo in mente, prenditi cura degli affari più importanti della tua vita: il tuo matrimonio.

medjugorje

6. Impara a dire che ti amiamo! Ogni volta che una famiglia visitava la casa in cui viveva, al momento di dire addio, con un grido felice dicevamo: ti amiamo! È stato molto bello vedere la reazione di sorpresa e gioia nelle persone. Ti incoraggio a ricordare al tuo partner e ai tuoi figli quanto li ami ogni giorno. Non si tratta di dire “ti amo” o “ti amo” solo per averlo detto. Si tratta di dirlo e sentirlo o anche di esprimerlo attraverso i dettagli o l’attenzione a loro. Ad esempio, una piccola nota nel portafoglio di tuo marito o moglie che dice che un messaggio positivo può rendere la tua giornata molto felice.

7. Semina valori nei tuoi figli. Un giorno, una grande donna mi ha insegnato che nella vita dovrei essere disposto a essere come un matto di macadamia. Ha spiegato che questo tipo di noci hanno un guscio così duro all’esterno che hanno bisogno di pinze per rompere. Cioè, ho dovuto aprire il mio cuore a Dio e fargli trasformare il mio cuore. Quanto è difficile il guscio del tuo dado? Cos’è che ti impedisce di essere vicino a Dio e di trovare la vera felicità e il compimento con la tua famiglia?

medjugorje.gennaio2019

Non possiamo crescere, maturare e dare frutti se non ci lasciamo modellare dal miglior artista dell’universo: Dio. Ci vede con amore e misericordia, nonostante le nostre cadute e imperfezioni e vuole che portiamo frutto in abbondanza. Voi come genitori potete cercare di seminare semi di fede, valori, amore nei vostri figli per raccogliere frutti buoni. Ad esempio: posso aiutarti? Di cosa hai bisogno? Grazie Per favore. Mi scusi Sono parole semplici che migliorano notevolmente la convivenza familiare.

8. Accetta la volontà di Dio. Uno degli insegnamenti più belli riguardava il sì di Maria nell’Annunciazione. Quando accettiamo la volontà di Dio possiamo sperimentare la pace poiché sappiamo che Dio si prenderà cura di noi e tutto andrà bene. Come dice il Salmo 131: Come un bambino tranquillo tra le braccia di sua madre, così è la mia anima dentro di me. Aspetta Israele nel Signore, da ora e per sempre. Precisamente, la missione di Maria è di educarci in questa scuola d’amore in cui tutti impariamo ogni giorno con la nostra famiglia. Maria vuole aiutarti e intercedere per te e la tua famiglia affinché tu possa ricevere la benedizione e la grazia di Dio e possa crescere nell’amore.

Sostieni Papaboys 3.0

Se sei arrivato o arrivata a leggere fino qui è evidente che apprezzi il nostro Sito. Ed anche ciò che scriviamo. Lo facciamo da 10 anni con il cuore, senza interessi economici o politici, solo perché il cuore ci chiama a farlo. CI DAI UNA MANO?

Informazioni Personali

Dettagli Fatturazione

Termini

Totale Donazione: €15.00

SCRIVI UNA RISPOSTA

Scrivi il commento
Inserisci il tuo nome