Compimento

vangelo.domen.tnRIFLESSIONE SUL VANGELO DI QUESTA DOMENICA – Spesso nella predicazione di Gesù abbiamo assistito alle critiche dei farisei, degli scribi e dei discepoli di Giovanni che a vario titolo gli contestavano la non osservanza della Legge. Gesù ha spesso risposto ribaltando i termini del problema e cioè affermando che bisogna agire non solo nel rispetto della Legge ma anche con amore verso il nostro prossimo e che in alcuni casi (per esempio, se in giorno di sabato era lecito o non lecito curare e salvare una vita oppure il non rispetto delle abluzioni rituali prima del pasto) bisognava superare il limite dell’osservanza formale per adempiere ad un bene superiore: la salvezza di un uomo.Ma Gesù, per altro verso, rischia di essere travisato dai suoi stessi discepoli, che davvero potrebbero superficialmente interpretare la Sua azione come un sovvertimento della Legge mosaica. Quindi, ha bisogno di far capire loro che Lui non solo è portatore di un nuovo messaggio, di nuove regole, ma che allo stesso tempo bisogna rispettare anche la Legge Veterotestamentaria: essa non fa parte di un’altra tradizione, ma è stata data da Dio direttamente a Mosè, l’Antica Alleanza, le tavole della Legge, le scritture profetiche, per proteggere e redimere il suo popolo.Gesù stesso è il compimento delle profezie Veterotestamentarie, è il Messia, ed in Lui si adempiranno tutte le profezie fino alla Passione, Morte e Resurrezione.

Gesù riafferma apertamente il valore dei “codici antichi” non solo come enunciazione di norme formalmente valide in quanto date da Dio, ma soprattutto come insegnamenti d’Amore trasmessi direttamente dal Padre Celeste ai Suoi figli, affinché essi imparino a rispettare e a condividere questi suoi comandamenti, come le regole, le tradizioni, i precetti, gli insegnamenti di un buon Padre.
La Nuova Alleanza che Cristo propone e presenta agli uomini nel Vangelo è il segno della continuità e della trasformazione nel perdono dai peccati con la manifestazione più piena della misericordia di Dio, ma nella partecipazione al mistero Trinitario del Padre, Figlio e Spirito Santo attraverso la cui azione ed Amore tutto è possibile!

Giovani Missio Italia

SCRIVI UNA RISPOSTA

Scrivi il commento
Inserisci il tuo nome