Canonizzazione di Giovanni Paolo II: a che punto siamo?

wojtylaCITTA’ DEL VATICANO – Prosegue con intensità il lavoro di programmazione per la Canonizzazione di Giovanni Paolo II e di Giovanni XXIII prevista per il 27 aprile 2014 a Roma in Piazza San Pietro. Ricordiamo a tutti i nostri lettori che è già stato comunicato con ampio anticipo dalla Prefettura della Casa Pontificia in questa particolare e straordinaria occasione non sono previsti biglietti di accesso alla Piazza, ma funzionerà il semplice ordine di arrivo.

Non solo migliaia di polacchi trascorreranno tutta la notte del 26 in attesa, anche molti gruppi italiani, sopratutto dei ‘giovani’ che con Giovanni Paolo II hanno riscoperto, scoperto o confermato, l’Amore per Cristo e per la Chiesa. E’ proprio di oggi la notizia lanciata dal sito cattolico Aleteia che il tenore spagnolo Plácido Domingo canterà canzoni ispirate alle poesie di Karol Wojtyła tratte dal suo album Amore infinito il 27 aprile, in occasione della canonizzazione di papa Giovanni Paolo II a Roma.

“Queste canzoni hanno un enorme significato per me. Parleranno non solo alle persone religiose, ma a chiunque rispetti quel grande uomo unico, Giovanni Paolo II, che ha dedicato tutta la propria vita al servizio dell’umanità e di Dio”, ha affermato Domingo in alcune dichiarazioni pubblicate da Europa Press.

Plácido Domingo canterà davanti alla moltitudine di pellegrini che assisterà alla cerimonia in cui la Chiesa proclamerà santi i papi Giovanni Paolo II e Giovanni XXIII.

Nell’album Amore infinito, Domingo e suo figlio Plácido Domingo Jr., compositore, mettono in musica i poemi di Wojtyła – religiosi e su altri temi, come la vita quotidiana, l’amore, la libertà –, in alcuni casi accompagnati da altri artisti invitati come Josh Groban, Katherine Jenkins, Andrea Bocelli e Vanessa Williams.
.

.
.

COME PROCEDE L’ORGANIZZAZIONE DELLA CITTA’ DI ROMA?

Manca ancora più di un mese ma, vista la portata dell’evento, il Campidoglio sta già lavorando “intensamente”, così almeno dichiarano in Comune. Lo ha spiegato il primo cittadino Ignazio Marino. Negli scorsi giorni l’ultima riunione con il team che si occupa dell’organizzazione logistica e della comunicazione. “Stiamo lavorando ad un piano già da oltre un mese e mezzo insieme ad un team che è stato voluto dal segretario di Stato del Vaticano” ha spiegato il sindaco a margine di una visita in una scuola.

Roma si sta infatti preparando a una folla di turisti. I numeri delle prenotazioni fanno ben sperare il settore turistico della Capitale. “In questo momento i dati sono molto positivi perché abbiamo già l’83% di occupazione degli alberghi romani per la seconda metà del mese di aprile” ha commentato Marino. Il dato, a distanza di oltre un mese, “non si era mai verificato e questo è incoraggiante, perché significa che stiamo aumentando, come desideravo, il turismo religioso e poi, spero, anche quello congressuale. Ma è anche un dato che ci responsabilizza molto in tema di trasporti, viabilità, raccolta dei rifiuti e sicurezza” ha spiegato il sindaco che quel giorno potrebbe anche ritrovarsi a far fronte a uno sciopero dei vigili.

1 COMMENTO

SCRIVI UNA RISPOSTA

Scrivi il commento
Inserisci il tuo nome