Bimbo ucciso a Cardito. Il primario: «La sorella sta meglio. Arrivata in condizioni raccapriccianti»

Un bambino è stato ucciso ieri a Cardito. Aveva soli 7 anni. La sorellina ricoverata d’urgenza perchè ferita gravemente. Il primario: «Sorella sta meglio. Arrivata in condizioni raccapriccianti, in trent’anni mai visto niente di simile»

bimbo 7 anni morto napoli

Torniamo a parlare purtroppo del bambino trovato morto a 7 anni nella sua abitazione di Cardito (Napoli). La sorellina, di 8 anni, è stata ricoverata d’urgenza all’ospedale Santobono di Napoli. Per l’omicidio è stato fermato il compagno della madre dei due bambini.

LEGGI ANCHE: Tragedia nel napoletano: bimbo di 7 anni morti in casa

Il primario del Pronto soccorso del Santobono di Napoli Vincenzo Tipo: «Sono trent’anni che faccio questo mestiere ma non mi ero mai trovato di fronte a una situazione così raccapricciante». Descrive così la scena a cui ha assistito ieri quando la sorellina del bambino di sette anni ucciso a Cardito a colpi di scopa è arrivata in ospedale. 

La bambina, che ha otto anni, non sa ancora che il fratellino è morto e al momento si trova ricoverata nel reparto di neurochirurgia, sola: «È piantonata dalle forze dell’ordine su richiesta del magistrato e assistita dal personale ospedaliero», specifica Tipo.

Cardito

 

Vincenzo Tipo racconta ancora: «La bambina aveva il volto tumefatto ma soprattutto sangue sul cuoio capelluto, tutte ferite compatibili con l’ipotesi di percosse»​. Quelle che inizialmente sembravano condizioni disperate per la bambina, si sono fortunatamente rivelate lesioni esterne. Resterà in cura fino a completa guarigione, poi sarà sentita in merito all’accaduto

Fonte leggo.it/di Ilaria Del Prete

SCRIVI UNA RISPOSTA

Scrivi il commento
Inserisci il tuo nome