Pubblicità
HomeTrending NowVangelo 16 Agosto 2019. L’uomo non divida quello che Dio ha congiunto

Vangelo 16 Agosto 2019. L’uomo non divida quello che Dio ha congiunto

Vangelo 16 Agosto 2019. L’uomo non divida quello che Dio ha congiunto

.

Mt 19,3-12
Per la durezza del vostro cuore Mosè vi ha permesso di ripudiare le vostre mogli; all’inizio però non fu così.

vangelo


In quel tempo, si avvicinarono a Gesù alcuni farisei per metterlo alla prova e gli chiesero: «È lecito a un uomo ripudiare la propria moglie per qualsiasi motivo?».
Egli rispose: «Non avete letto che il Creatore da principio li fece maschio e femmina e disse: “Per questo l’uomo lascerà il padre e la madre e si unirà a sua moglie e i due diventeranno una sola carne”? Così non sono più due, ma una sola carne. Dunque l’uomo non divida quello che Dio ha congiunto».
Gli domandarono: «Perché allora Mosè ha ordinato di darle l’atto di ripudio e di ripudiarla?».

Rispose loro: «Per la durezza del vostro cuore Mosè vi ha permesso di ripudiare le vostre mogli; all’inizio però non fu così. Ma io vi dico: chiunque ripudia la propria moglie, se non in caso di unione illegittima, e ne sposa un’altra, commette adulterio».
Gli dissero i suoi discepoli: «Se questa è la situazione dell’uomo rispetto alla donna, non conviene sposarsi».
Egli rispose loro: «Non tutti capiscono questa parola, ma solo coloro ai quali è stato concesso. Infatti vi sono eunuchi che sono nati così dal grembo della madre, e ve ne sono altri che sono stati resi tali dagli uomini, e ve ne sono altri ancora che si sono resi tali per il regno dei cieli. Chi può capire, capisca».

L’uomo non divida quello che Dio ha congiunto

Il matrimonio tra uomo e donna non è una sovrastruttura storica dell’umanità. Esso appartiene alla legge stessa della creazione. Perché il secondo racconto – che è storicamente anteriore al primo – sull’origine della creazione della donna dall’uomo, non apparisse un evento motivato da esigenze dell’uomo, anche se insite nella sua stessa natura, lo Spirito Santo subito ha provveduto a rimettere ogni cosa nel suo vero ordine secondo Dio. Nel primo racconto – che è posteriore al secondo – l’unione è già nella creazione. Dio decide di creare l’uomo. L’uomo creato è uno. È creato in unità. Quest’uomo creato è però maschio e femmina. Unità di natura, unità di volontà.

I due saranno un’unica carne

E il Signore Dio disse: «Non è bene che l’uomo sia solo: voglio fargli un aiuto che gli corrisponda». Allora il Signore Dio plasmò dal suolo ogni sorta di animali selvatici e tutti gli uccelli del cielo e li condusse all’uomo, per vedere come li avrebbe chiamati: in qualunque modo l’uomo avesse chiamato ognuno degli esseri viventi, quello doveva essere il suo nome. Così l’uomo impose nomi a tutto il bestiame, a tutti gli uccelli del cielo e a tutti gli animali selvatici, ma per l’uomo non trovò un aiuto che gli corrispondesse. Allora il Signore Dio fece scendere un torpore sull’uomo, che si addormentò; gli tolse una delle costole e richiuse la carne al suo posto. Il Signore Dio formò con la costola, che aveva tolta all’uomo, una donna e la condusse all’uomo. Allora l’uomo disse: «Questa volta è osso dalle mie ossa, carne dalla mia carne. La si chiamerà donna, perché dall’uomo è stata tolta». Per questo l’uomo lascerà suo padre e sua madre e si unirà a sua moglie, e i due saranno un’unica carne (Gen 2,18-24).

Preghiera degli sposi per affidare il proprio matrimonio al Sacro Cuore di Gesù

Dio creò l’uomo a sua immagine

Dio disse: «Facciamo l’uomo a nostra immagine, secondo la nostra somiglianza: domini sui pesci del mare e sugli uccelli del cielo, sul bestiame, su tutti gli animali selvatici e su tutti i rettili che strisciano sulla terra». E Dio creò l’uomo a sua immagine; a immagine di Dio lo creò: maschio e femmina li creò. Dio li benedisse e Dio disse loro: «Siate fecondi e moltiplicatevi, riempite la terra e soggiogatela, dominate sui pesci del mare e sugli uccelli del cielo e su ogni essere vivente che striscia sulla terra» (Gen 1,26-18).


Vangelo

Come l’uomo è fatto di anima e di carne, così l’uomo è fatto di maschio e di femmina. È questa verità di essenza, natura, perché verità di creazione. Come Dio è eterno, così l’uomo è maschio e femmina per dare vita ad altre vite per benedizione del suo Creatore. Adamo negli animali non trovò un aiuto a lui corrispondente. Se oggi l’uomo trova nell’animale l’aiuto a lui corrispondente, è segno che la sua natura si è corrotta.

Sulle verità della creazione solo il Padre ha potere. Neanche Cristo Gesù ha potere. Se non ha potere Cristo Gesù, neanche la Chiesa ha potere. Essa mai potrà sciogliere ciò che Dio ha congiunto. Può dire, guidata dallo Spirito Santo e da una rigorosa indagine storica, se Dio ha congiunto o non ha congiunto. Mai però potrà separare ciò che Dio ha unito. L’uomo ha la facoltà di non lasciarsi unire da Dio. Una volta che è unito, deve rimanere unito per sempre, fino alla morte. Come Cristo Gesù si è unito alla natura umana e gli costò la croce, così l’unione dell’uomo con la donna si vive dalla croce. Fonte www.lachiesa.it

Vergine Maria, Madre della Redenzione, Angeli, Santi, dateci la verità del matrimonio.

Commento a cura del Movimento Apostolico

Informazioni sulla Donazione

Vorrei fare una donazione del valore di :

€100€50€10Altri

Vorrei che questa donazione fosse ripetuta ogni mese

Informazioni sulla donazione

SCRIVI UNA RISPOSTA

Scrivi il commento
Inserisci il tuo nome

Pubblicità
Pubblicità

I nostri social

305,867FansLike
20,918FollowersFollow
10,154FollowersFollow
8,600SubscribersSubscribe

News recenti

corona.avvento

Conosci davvero tutti i segreti dell’Avvento?

Con la prima Domenica d'Avvento ha inizio l'Anno Liturgico, un vero e proprio nuovo cammino della Chiesa che ha come meta Gesù. E' un percorso...