HomeNewsRes Publica et SocietasUcraina, crudeltà inaudita contro la popolazione. Al freddo ed al buio, sarà...

Ucraina, crudeltà inaudita contro la popolazione. Al freddo ed al buio, sarà catastrofe

Zelensky accusa Mosca di crimini contro l’umanità: milioni di persone senza riscaldamento e acqua

La guerra in Ucraina giunge al 274esimo giorno. Secondo funzionari Usa, Putin potrebbe usare armi chimiche in Ucraina prima di ricorrere a un confronto nucleare con la Nato, nel caso in cui le truppe di Mosca continueranno a perdere terreno nel Paese.

Intanto a Kiev mancano acqua e luce a causa dei bombardamenti russi e l’Ue lancia l’allarme: “Milioni di ucraini sono rimasti al freddo, dobbiamo prepararci ad accogliere una nuova ondata di profughi”.

E Zelensky ricorda, parlando alla riunione del Consiglio di Sicurezza Onu, che “con le temperature sotto zero, milioni di persone sono senza riscaldamento, luce, acqua. Questo è un chiaro crimine contro l’umanità”.

Macron annuncia che sentirà Putin nei prossimi giorni, ma Mosca non ha fornito ancora dettagli. Un attacco delle forze russe ha colpito il reparto maternità di un ospedale vicino alla città di Zaporizhzhia, uccidento un neonato.

Una guerra brutale e sporca che non si ferma
Una guerra brutale e sporca che non si ferma

Mosca: raid contro le infrastrutture è la risposta per le forniture di armi da parte dell’Occidente a Kiev

Il rappresentante permanente russo presso le Nazioni Unite, Vasily Nebenzya, ha affermato che la Russia sta attaccando le infrastrutture in Ucraina in risposta alla fornitura di armi occidentali a Kiev.    “Stiamo colpendo le infrastrutture in Ucraina in risposta all’invio di armi occidentali e agli sconsiderati appelli di Kiev per una vittoria militare sulla Russia”, ha detto il diplomatico russo, parlando a una riunione del Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite sull’Ucraina.

“Minare la capacita’ di combattimento dell’esercito ucraino, che minaccia la sicurezza e l’integrità territoriale della Russia, è uno degli obiettivi dell’operazione speciale e sarà perseguito con mezzi militari fino a quando il regime di Kiev non assumerà una posizione realistica che consentirà di discutere e cercare di risolvere i problemi nell’ambito di un negoziato”, ha aggiunto Nebenzya.

Il rappresentante di Mosca ha anche osservato che “i danni agli edifici residenziali e le vittime civili sono da imputare all’Ucraina la cui difesa aerea non si trova nelle periferie, bensì al centro delle città”. “Di conseguenza, frammenti di missili ucraini colpiscono oggetti a cui la Russia non mirava nemmeno”, ha aggiunto Nebenzya.

SCRIVI UNA RISPOSTA

Scrivi il commento
Inserisci il tuo nome

Iscriviti alla newsletter gratuita