Home News Terra Sancta et Oriens Dai tempi di Nazaret a oggi, Dio ci parla spesso attraverso la...

Dai tempi di Nazaret a oggi, Dio ci parla spesso attraverso la famiglia!

Da Nazaret a oggi, Dio parla attraverso la famiglia (Lc 2,22-40)Quando furono compiuti i giorni della loro purificazione rituale, secondo la legge di Mosè, (Maria e Giuseppe) portarono il bambino (Gesù) a Gerusalemme per presentarlo al Signore – come è scritto nella legge del Signore: «Ogni maschio primogenito sarà sacro al Signore» – e per offrire in sacrificio una coppia di tortore o due giovani colombi, come prescrive la legge del Signore. Ora a Gerusalemme c’era un uomo di nome Simeone, uomo giusto e pio, che aspettava la consolazione d’Israele, e lo Spirito Santo era su di lui…

Portarono il bambino a Gerusalemme. Il figlio è dato ai genitori e da loro è offerto ad un sogno più grande, intrecciato da subito alla sorte di Dio e della città dell’uomo.

Come quel Figlio, i nostri figli non sono nostri, appartengono al Signore, al mondo, alla loro vocazione, ai loro sogni. Ogni bambino è un punto abissale che apre sul futuro di Dio e sull’avvenire del mondo, una libertà che sta ad una profondità misteriosa alla quale non giungeremo mai.
Prima santità della famiglia: nella mia casa ognuno è fessura e varco di un amore più grande della mia casa, quello di Dio. Perché la vita fiorisca in tutta la sua densità e bellezza.

Da Nazaret a oggi, Dio parla attraverso la famiglia (Lc 2,22-40)

Presentano al Signore il Bambino. I due giovani genitori mostrano che in Gesù, e in ogni esistenza, c’è in gioco una forza più grande di noi, un bene grande che alimenta il nostro amore, una verità immensa che rende possibile la nostra ricerca, una vita piena che riempie la nostra piccola anfora, una fonte che non viene meno, è fedele, è sempre a disposizione, possiamo attingervi ad ogni istante.

Nel tempio il Bimbo passa dalle braccia di Maria a quelle di Simeone, in un gesto carico di fiducia. Simbolo grande, un gesto tenero e forte che invita a prendere fra le proprie braccia, con fiducia, la misteriosa presenza di Dio, che si incarna, che abita, che si offre nel volto, nei gesti, nello sguardo di ognuno dei miei cari.

Siamo tutti, come il vecchio profeta Simeone, occhi stanchi ma accesi di desiderio, piccoli profeti nelle nostre case, capaci di ripetere, a chi vive con noi, parole che sanno di grazia: io ti prendo fra le mie braccia, e stringendo te io stringo la presenza di Dio. Io ti accolgo fra le mie braccia, e abbracciando te, abbraccio la divina presenza.

presentation-at-the-temple-1464




E la profezia di ogni famiglia prosegue: i miei occhi hanno visto la salvezza del Signore. Parole come benedizione su ognuno che il Signore ha posto sulla mia strada: tu sei per me salvezza che mi cammina a fianco.

Tornarono quindi alla loro casa. E il Bambino cresceva e si fortificava e la grazia di Dio era su di lui. Profezia e magistero della famiglia sono i più grandi, molto più importanti ancora di quelli del tempio, sono quelli sempre necessari. Il volto di chi mi vuol bene è il primo sacramento (segno efficace e visibile) dell’amore di Dio.

Ogni tavola, in ogni casa, è un altare: primo altare dove la vita celebra la sua festa, le sue lacrime, le sue speranze. Ed è da questo altare che deriva poi quello della Chiesa. Al tempio Dio preferisce la casa: mi guarda, mi accarezza con gli occhi di chi vive con me. Mio primo profeta è colui che cammina al mio fianco, mia prima grazia colei che avanza nella vita con me.




di Padre Ermes Ronchi

Sostieni Papaboys 3.0

Con una piccola donazione di sostegno per il sito, puoi far sì che i nostri contenuti siano sempre più numerosi e migliori nella qualità; vogliamo regalarti ogni giorno parole che annuncino l’Amore e la Speranza di Gesù. Inoltre, sostenendoci economicamente, potremmo creare delle nuove opportunità, sia di collaborazione, sia di lavoro, in un momento storico così difficile. Grazie per quello che potrai fare!

Informazioni Personali

Dettagli Fatturazione

Termini

Totale Donazione: €20.00

SCRIVI UNA RISPOSTA

Scrivi il commento
Inserisci il tuo nome

Pubblicità
Pubblicità

I nostri social

305,853FansLike
19,459FollowersFollow
9,784FollowersFollow
2,330SubscribersSubscribe

News recenti

coroncina.25.10.2020

Gesù io confido in Te! Coroncina della Divina Misericordia domenica 25...

Gesù io confido in Te! Coroncina della Divina Misericordia domenica 25 ottobre 2020, alle ore 15 LIVE TV Lo chiede Gesù – Gesù è apparso a...