Se ne va Padre Silvio, guardiano nel convento di San Francesco con le reliquie del Miracolo Eucaristico

manifesto funebre di fra Silvio

Lanciano. Durante la notte è tornato alla casa del Signore, Fra Silvio Di Giancroce, francescano conventuale che entrò nel collegio dei fratini di Atri nel 1950.

Padre Silvio è stato guardiano, per molti anni, del convento di San Francesco, che custodisce le reliquie del Miracolo Eucaristico, data la sua età, continuava a vivere lì, ma da semplice conventuale.

Il francescano era conosciuto in tutta Italia per i suoi scritti di teologia, mariologia e pastorale.

All’insegna di una vita dedicata al prossimo, nel 2000 avviò una missione in Burkina Faso, sviluppando in Abruzzo e nello stesso convento di Tagliacozzo, diversi progetti formativi e assistenziali, in favore di questa popolazione.

Il frate che aveva compiuto 82 anni solo cinque giorni fa, ha finito di soffrire nell’ospedale di Pescara, soffriva infatti di una grave malattia.

La camera ardente è stata allestita nella cappella di Santa Chiara del convento di Lanciano. Le esequie saranno celebrate venerdì alle 10, nella chiesa del Miracolo eucaristico di Lanciano.

LEGGI ANCHE:

Il Miracolo Eucaristico di Lanciano e Bolsena: semplicemente… straordinario

SCRIVI UNA RISPOSTA

Scrivi il commento
Inserisci il tuo nome