San Francesco: Pace e bene a te! 7 Febbraio 2019

San Francesco: PACE E BENE A TE!

La nuova rubrica quotidiana dedicata alle parole e alla vita di San Francesco, un modo per entrare nella spiritualità francescana e vivere nella pace di Dio e nell’umiltà di Nostro Signore.

Pace e Bene

Ogni giorno un testo, una preghiera o un fioretto tratto dalla vita del “poverello di Assisi”.

LEGGI ANCHE: San Francesco e il suo testamento; cosa ci ha insegnato? 

Gesù nostro Signore vi benedica!

Cominciamo una serie di articoli dedicati alla vita dei più grandi personaggi o santi francescani.

Beato Tommaso da Celano

Primo biografo di san Francesco d’Assisi, nacque a Celano, in Abruzzo, probabilmente da famiglia nobile. Divenuto frate nel 1215, nel 1221 si recò con la prima missione in Germania, dove nel 1223 fu superiore della custodia del Reno.

Della sua permanenza in Germania non si hanno notizie precise, mentre è certo che si recò ad Assisi negli anni 1228-1230 e probabilmente anche tra il 1244 e il 1250. 
Morì probabilmente nelle vicinanze di Tagliacozzo (Abruzzo) dove nella locale chiesa di San Francesco riposano tuttora le sue spoglie mortali. Scrisse negli anni 1228-29 la prima biografia di san Francesco, la cosiddetta Vita Prima, su commissione di Gregorio IX. 

Successivamente scrisse una seconda biografia del Santo, il Memoriale nel desiderio dell’anima, detta anche Vita Seconda, commissionata dal generale Crescenzio da Iesi e composta tra il 1244 e il 1247. Per la stesura di quest’ultima egli si servì delle testimonianze dei discepoli più vicini a Francesco. 

LEGGI ANCHE: Santa Chiara d’Assisi. Un’altra Maria!

Intorno al 1250 realizzò un terzo scritto il Tractatus miraculorum, su incarico del generale Giovanni da Parma, nel quale vengono principalmente narrati i miracoli post mortem del Santo. Oltre ad una leggenda su santa Chiara d’Assisi, sono attribuite a Tommaso da Celano, due sequenze in onore di san Francesco: Sanctitatis nova signa e Fregit victor virtualis. Tra le sue opere, si deve inoltre ricordare il Dies irae, che gli venne attribuito fin dal secolo XIV.

Fonte www.sanfrancescoassisi.org

LA BENEDIZIONE DI SAN FRANCESCO PER TE

Benedicat tibi Dominus et custodiat te,
ostendat faciem suam tibi et misereatur
tui convertat vultum suum ad te
et det tibi pacem
Dominus benedicat frater Leo, te
Benedicat, benedicat,
benedicat tibi Dominus
et custodiat te Frater Leo, te.

San Francesco

Il Signore ti benedica e ti custodisca.
Mostri a te il suo volto e abbia misericordia di te.
Volga a te il suo sguardo e ti dia pace.
Il Signore ti dia la sua grande benedizione.

A cura della Redazione Papaboys

Sostieni Papaboys 3.0

Se sei arrivato o arrivata a leggere fino qui è evidente che apprezzi il nostro Sito. Ed anche ciò che scriviamo. Lo facciamo da 10 anni con il cuore, senza interessi economici o politici, solo perché il cuore ci chiama a farlo. CI DAI UNA MANO?

Informazioni Personali

Dettagli Fatturazione

Termini

Totale Donazione: €20.00

SCRIVI UNA RISPOSTA

Scrivi il commento
Inserisci il tuo nome