Quando lo sport è solidarietà. Arbitri e Papaboys insieme per gli altri in Campania

papaboysMentre tutti i campionati si fermano per la sosta natalizia, gli arbitri di Sala Consilina e una rappresentanza dei ragazzi dell’Associazione Papaboys “scendono” in campo per la solidarietà al fine di regalare un sorriso ad una bambina ricoverata presso l’Ospedale Pausilipon di Napoli.

Nei giorni scorsi infatti nel reparto di Pediatria sono state raccolte le letterine che i piccoli ospiti hanno indirizzato a Gesù Bambino e i fischietti Valdianesi, grazie all’interessamento dell’Arbitro benemerito Donato Polito,  e l’associazione Papaboys, hanno subito sposato la causa “adottando” una bambina del loro territorio. Per raggiungere l’obiettivo, quindi soddisfare le richieste della piccola C.G., i fischietti salesi si sono “inventati” una lotteria di fine anno con in palio la divisa arbitrale che il collega CAN A, Marco Guida, ha offerto per la causa.

Nel periodo delle festività natalizie una delegazione di Papaboys e Arbitri si recherà presso l’Ospedale per consegnare personalmente i regali richiesti alla bambina e per trascorrere un po’ di tempo con i piccoli ammalati.

Massimo Manzolillo, assistente CAN D, nonché vice presidente nazionale dell’Associazione Papaboys, ha invitato i giovani colleghi ad avvicinarsi ed a riflettere sulle opportunità della solidarietà non solo – ha spiegato – per alleviare le sofferenze di tante persone, ma per aiutare tutti a trovare la via giusta dei valori che una società deve percorrere.

Questa iniziativa – ha dichiarato il Presidente Sezionale Gianpiero Cafaro –può costituire il primo passo verso un percorso di impegno concreto degli arbitri di Sala Consilina. Anche questo è vivere l’associazione arbitri, fatta non solo di allenamenti, riunioni tecniche e partite domenicali. Vogliamo aprirci sempre di più alla società facendone parte attivamente anche grazie all’intesa siglata con i Papaboys, con i quali il prossimo anno abbiamo già tanti cantieri aperti tra cui la partecipazione all’Udienza Generale di Papa Francesco.

I responsabili Arbitri e Papaboys, esprimono soddisfazione per la partecipazione e la sensibilità che gli associati hanno dimostrato verso le tematiche della solidarietà e della donazione. Almeno per un giorno si darà un bel “cartellino rosso” alla sofferenza.

 

SCRIVI UNA RISPOSTA

Scrivi il commento
Inserisci il tuo nome