Preghiere di una mamma trovate in una bottiglia nel mare del Salento per l’attentato di Manchester

Preghiere, ricordi, date: nella bottiglia ritrovata sulla spiagga di Torre Vado il grido di uma mamma per la figlia persa a Manchester

Si tratta di materiale affidato al mare dalla madre di una delle vittime dell’attentato alla Manchester Arena del 2017, che strappò la vita a ventidue giovani, lasciando feriti altri 59.

I bagnanti hanno travato la bottiglia sulla spiaggia di Torre Vado, sulla costa del comune di Morciano di Leuca, nel Salento. Nella bottiglia, chiusa ermeticamente, le lettere e le preghiere per la 14enne Sorrell Leczkowski scritte dalla madre. L’adolescente è morta proprio in quell’attentato, al termine del concerto.

La bottiglia e il suo contenuto sono nelle mani del sindaco di Morciano di Leuca, Lorenzo Ricchiuti, che si è attivato per rintracciare i genitori di Sorrell e invitarli nel Salento per la riconsegna degli scritti e per manifestare loro solidarietà e vicinanza.

Da Leggo.it

SCRIVI UNA RISPOSTA

Scrivi il commento
Inserisci il tuo nome