Potente preghiera da recitare oggi, 17 gennaio, a Sant’Antonio Abate contro il demonio

Potente preghiera da recitare oggi, 17 gennaio, a Sant’Antonio Abate contro il demonio

Sant’Antonio Abate è uno tra i santi più invocati nella lotta contro il demonio e i disturbi malefici.  Oggi nel giorno della sua festa, invochiamolo, facciamolo conoscere, preghiamo e sperimenteremo la sua potente intercessione nella liberazione dal maligno nelle cose, nelle persone,  negli animali, nell’aria, nell’acqua e nella terra. 

Sant'Antonio Abate

A volte si dimentica questo santo o si scambia per S.Antonio da Padova, ma impariamo a pregarlo, a tenerlo accanto a noi, a recitare la sua preghiera perchè il demonio fugge al suo cospetto.

Egli diceva infatti: “Coraggio e rallegriamoci perché saremo salvi. Non dobbiamo mai dimenticare che il Signore, colui che ha  scacciato e sconfitto i demoni, è con noi.

Dobbiamo considerare e ricordarci sempre che i nemici non ci toccheranno perché il Signore è con noi. Quando (i demoni) vengono si comportano a seconda di come ci trovano e conformano i loro inganni al nostro stato d’animo. Se ci trovano scoraggiati e disorientati, accorrono subito come dei ladri che trovano un posto incustodito, gonfiando ulteriormente questo nostro stato d’animo. Se ci vedono timorosi e vigliacchi allora incrementano il nostro timore con apparizioni e minacce…

Sant'Antonio Abate

Se invece, ci trovano gioiosi nel Signore, meditando i Suoi doni e i Suoi futuri e se confidiamo che tutto è nelle mani di Dio, sapendo che un demone non può nulla contro un cristiano, come pure non ha alcun potere su di nessun altro: se vedono l’anima salvaguardata grazie a tali pensieri, se ne vanno vergognati…Se, dunque, vogliamo disprezzare il nemico, ricordiamo le grazie del Signore, e l’anima sia sempre lieta nella speranza (cfr Rm 12,12)” (ibedem Cap 42)

Recitiamo questa preghiera, nel giorno della sua festa, certi che non ci lascerà senza il suo potente aiuto.

O vero miracolo degli Anacoreti,
gloriosissimo S. Antonio Abate nostro patrono,
eccoci prostrati dinanzi a voi a venerare
con le altre vostre eroiche virtù
quella prodigiosa fortezza con cui
resisteste alle tentazioni del demonio
e le vinceste dopo lungo travaglio.
Liberaste con la sola potenza del vostro nome
l’aria, la terra, il fuoco, gli animali
dalle sue maligne influenze.
Deh! Fate che, imitando noi anche la Vostra
invitta fermezza negli assalti dei nostri spirituali
nemici, otteniamo da Dio di partecipare in
Paradiso alla Vostra gloria, e qui in terra alle
vostre benedizioni, che invochiamo sull’aria,
sulla terra, sul fuoco e sugli animali
che servono alla nostra alimentazione.
Pater, Ave e Gloria.

Sostieni Papaboys 3.0

Se sei arrivato o arrivata a leggere fino qui è evidente che apprezzi il nostro Sito. Ed anche ciò che scriviamo. Lo facciamo da 10 anni con il cuore, senza interessi economici o politici, solo perché il cuore ci chiama a farlo. CI DAI UNA MANO?

Informazioni Personali

Dettagli Fatturazione

Termini

Totale Donazione: €20.00

SCRIVI UNA RISPOSTA

Scrivi il commento
Inserisci il tuo nome