Papà lancia la figlia di 16 mesi dal balcone e si butta di sotto. Lei è morta. «Si stava separando dalla moglie»

Papà uccide la figlia di 16 mesi, poi si getta dal balcone. Il dramma si è consumato a mezzogiorno circa in provincia di Napoli.

.

San Gennaro Vesuviano, in via Cozzolino, un 35enne ha lanciato la figlia 16 mesi dal balcone del secondo piano e si è buttato giù. La bimba è morta sul colpo. Lui è ricoverato in gravi condizioni al Cardarelli.

Secondo una primissima ricostruzione il 35enne che a San Gennaro Vesuviano (Napoli) ha lanciato giù dal balcone la figlia di 16 mesi, era in casa con la moglie.

Ci sarebbe stata una discussione, ieri sera, secondo una primo accertamento dei carabinieri, tra i genitori della bimba di 16 mesi uccisa oggi a San Gennaro Vesuviano.

La vicenda è ancora tutta da ricostruire, così come è da stabilire se i due erano in procinto o meno di una separazione, come sembrerebbe dai primi accertamenti.


I genitori della piccola vivono a Caserta; nell’appartamento dove si è verificata la tragedia vive la suocera dell’uomo. In queste ore i carabinieri stanno sentendo i familiari proprio per cercare di stabilire cosa abbia potuto far scattare la follia omicida nell’uomo e il suo tentativo di suicidio. 

È piantonato dai Carabinieri in ospedale, il  padre 35enne. Il servizio 118 della Asl Napoli 3 Sud lo ha trasportato all’ospedale Cardarelli di Napoli dove sta per essere sottoposto a risonanza magnetica per essere poi trasferito in neurochirurgia e, a seguire, a un probabile intervento neurochirurgico. 

La prognosi resta riservata. Nei suoi confronti non è stata ancora emessa alcuna misura. 

Sostieni Papaboys 3.0

Se sei arrivato o arrivata a leggere fino qui è evidente che apprezzi il nostro Sito. Ed anche ciò che scriviamo. Lo facciamo da 10 anni con il cuore, senza interessi economici o politici, solo perché il cuore ci chiama a farlo. CI DAI UNA MANO?

Informazioni Personali

Dettagli Fatturazione

Termini

Totale Donazione: €20.00

SCRIVI UNA RISPOSTA

Scrivi il commento
Inserisci il tuo nome