Home News Sancta Sedes Papa Francesco: né individualisti né indifferenti, ma fratelli per guarire il mondo!

Papa Francesco: né individualisti né indifferenti, ma fratelli per guarire il mondo!

Ogni persona non è qualcosa, un oggetto. Ma è qualcuno da riconoscere nella sua dignità personale. Francesco lo ricorda all’udienza generale dalla Biblioteca del Palazzo Apostolico proseguendo il ciclo di catechesi iniziato lo scorso 5 agosto e incentrato sulla pandemia

Amedeo Lomonaco – Città del Vaticano per Vaticannews.va

Il mondo, duramente ferito dalla pandemia, è minacciato anche da altri ‘virus’ e patologie come l’individualismo e l’indifferenza . Ogni essere umano – sottolinea Papa Francesco all’udienza generale – è stato creato ad immagine di Dio. “La creazione è armonia”. Ma la cultura dell’indifferenza, aggiunge il Pontefice, accompagna quella dello scarto.




Papa Francesco - Udienza generale 24 Giugno 2020 (Vatican Media)
Papa Francesco – Udienza generale 

La pandemia ha messo in risalto quanto siamo tutti vulnerabili e interconnessi. Se non ci prendiamo cura l’uno dell’altro, a partire dagli ultimi, da coloro che sono maggiormente colpiti, incluso il creato, non possiamo guarire il mondo. È da lodare l’impegno di tante persone che in questi mesi stanno dando prova dell’amore umano e cristiano verso il prossimo, dedicandosi ai malati anche a rischio della propria salute. Sono degli eroi! Tuttavia, il coronavirus non è l’unica malattia da combattere, ma la pandemia ha portato alla luce patologie sociali più ampie.

Cultura dello scarto individualistica – Una di queste patologie, osserva il Papa, è “la visione distorta della persona, uno sguardo che ignora la sua dignità e il suo carattere relazionale”. Uno sguardo, che “non è armonia”:

A volte guardiamo gli altri come oggetti, da usare e scartare. In realtà, questo tipo di sguardo acceca e fomenta una cultura dello scarto individualistica e aggressiva, che trasforma l’essere umano in un bene di consumo. Nella luce della fede sappiamo, invece, che Dio guarda all’uomo e alla donna in un altro modo. Egli ci ha creati non come oggetti, ma come persone amate e capaci di amare; ci ha creati a sua immagine e somiglianza.

Riconoscere in ogni persona la dignità umana
Si deve superare lo sguardo individualista, spiega il Pontefice che lo scorso 5 agosto ha iniziato il ciclo di catechesi incentrate sulla pandemia, e vedere ogni persona come un fratello. Cercare di arrampicarsi nella vita, “di essere superiori agli altri, distrugge l’armonia. È la logica del dominio, di dominare gli altri. L’armonia è un’altra cosa: è il servizio”.
.

.
Chiediamo, dunque, al Signore di darci occhi attenti ai fratelli e alle sorelle, specialmente a quelli che soffrono. Come discepoli di Gesù non vogliamo essere indifferenti né individualisti, questi sono i due atteggiamenti brutti contro l’armonia. Indifferente: io guardo da un’altra parte. Individualisti: guardare soltanto il proprio interesse. L’armonia creata da Dio ci chiede di guardare gli altri, i bisogni degli altri, i problemi degli altri, essere in comunione. Vogliamo riconoscere in ogni persona, qualunque sia la sua razza, lingua o condizione, la dignità umana.

Guardare il prossimo come un fratello

Il Papa ricorda che “l’essere umano, nella sua dignità personale, è un essere sociale, creato a immagine di Dio”.

Questa rinnovata consapevolezza della dignità di ogni essere umano ha serie implicazioni sociali, economiche e politiche. Guardare il fratello e tutto il creato come dono ricevuto dall’amore del Padre suscita un comportamento di attenzione, di cura e di stupore. Così il credente, contemplando il prossimo come un fratello e non come un estraneo, lo guarda con compassione ed empatia, non con disprezzo o inimicizia. E contemplando il mondo alla luce della fede, si adopera a sviluppare, con l’aiuto della grazia, la sua creatività e il suo entusiasmo per risolvere i drammi della storia. 

Sostieni Papaboys 3.0

Con una piccola donazione di sostegno per il sito, puoi far sì che i nostri contenuti siano sempre più numerosi e migliori nella qualità; vogliamo regalarti ogni giorno parole che annuncino l’Amore e la Speranza di Gesù. Inoltre, sostenendoci economicamente, potremmo creare delle nuove opportunità, sia di collaborazione, sia di lavoro, in un momento storico così difficile. Grazie per quello che potrai fare!

Informazioni Personali

Dettagli Fatturazione

Termini

Totale Donazione: €20.00

SCRIVI UNA RISPOSTA

Scrivi il commento
Inserisci il tuo nome

Pubblicità

I nostri social

9,906FansLike
19,080FollowersFollow
9,772FollowersFollow
0SubscribersSubscribe

News recenti

ultimo messaggio medjugorje

Messaggio di Medjugorje, il commento di Padre Livio e della veggente...

Cari amici, la Regina della pace, nel suo ultimo messaggio, ci invita a riflettere sull’evento straordinario che stiamo vivendo da quasi 40 anni.  Mai...