Papa Francesco è rientrato in Vaticano. Ma prima il saluto alla Madonna (come sempre)

Alle ore 16.14 il volo Etihad Airways proveniente da Abu Dhabi è atterrato all’aeroporto di Ciampino. Termina così il 27.mo viaggio apostolico del Papa. Prima del rientro in Vaticano, la sosta con preghiera nella Basilica di Santa Maria Maggiore
papafrancesco.santamariamaggiore

Benedetta Capelli – Città del Vaticano

In anticipo rispetto all’orario stabilito, l’aereo della Etihad Airways, la compagnia di bandiera degli Emirati Arabi Uniti, è atterrato all’aeroporto di Roma-Ciampino. Alle ore 16.14, si è dunque concluso il 27.mo viaggio apostolico di Papa Francesco, il cui motto è stato ispirato all’inizio della celebre preghiera di san Francesco d’Assisi: “Fa’ di me uno strumento della tua pace”. Giunto allo scalo di Ciampino, Papa Francesco prima di rientrare in Vaticano ha rispettato la tradizione. Ha fatto tappa nella Basilica di Santa Maria Maggiore per una preghiera di ringraziamento alla Vergine, alla quale dall’inizio del suo Pontificato affida sempre i suoi viaggi.

papafrancesco.santamariamaggiore

I telegrammi ai Paesi sorvolati

Subito dopo la partenza, sono stati inviati una serie di telegrammi ai responsabili dei Paesi sorvolati. Il Papa in un telegramma ha fatto pervenire a sua altezza, lo sceicco Khalifa Bin Zayed Al-Nahyan, il suo “profondo apprezzamento” per la calorosa accoglienza e l’ospitalità ricevuta negli Emirati Arabi Uniti. Al re del Bahrain, lo sceicco Hamad Bin Isa Al-Khalifa, Francesco ha assicurato le sue preghiere. Nel telegramma al re dell’Arabia Saudita, Salman Bin Abdul Aziz Alsaud, ha invocato abbondanti benedizioni. Preghiere per l’Egitto nel messaggio al presidente Abdel Fattah Al-Sisi e auguri di pace al presidente greco Prokopis Pavlopoulos. Infine al capo dello Stato Italiano, Sergio Mattarella, il Papa ha assicurato una speciale preghiera “al rientro – si legge nel telegramma – dal viaggio apostolico negli Emirati Arabi Uniti, dove ho potuto incontrare cristiani e rappresentanti di altre religioni, testimoniando l’impegno per un comune cammino di concordia e solidarietà”.

Sostieni Papaboys 3.0

Se sei arrivato o arrivata a leggere fino qui è evidente che apprezzi il nostro Sito. Ed anche ciò che scriviamo. Lo facciamo da 10 anni, con il cuore, senza interessi economici o politici, semplicemente perché il cuore ci chiama a farlo. E ci mettiamo passione, costanza, ed anche quel pizzico di professionalità che deve contraddistinguere i cristiani. Ecco perché siamo “missionari di parabole antiche e sempre nuove: chiamati ad esserci, ed a stare anche vicini ad ognuno di voi”.

Un numero sempre maggiore di persone legge Papaboys.org senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente. Soprattutto quando si parla di cristianesimo.

Purtroppo il tipo di informazione che cerchiamo di offrire richiede molto tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire tutti i giorni i costi quotidiani di Papaboys.org ed abbiamo deciso di chiedere proprio a te che leggi di essere per noi, proprio Provvidenza.

Puoi aiutarci a continuare questa missione sempre meglio e con maggiore spessore ed incisività? L’unica cosa che non possiamo garantirti è aumentare il cuore che ci mettiamo per fare questo lavoro, perché fino ad oggi ce lo abbiamo messo davvero tutto! Ma con un po’ di sostegno in più, possiamo essere davvero più incisivi, per te, e per tutti coloro che ci seguono (quasi 2.000.000 di lettori ogni mese!)

Inviaci il tuo contributo, quello che vuoi, e che puoi. E che Dio ti benedica!

Grazie
Daniele Venturi
Direttore Papaboys.org

Informazioni Personali

Dettagli Fatturazione

Termini

Totale Donazione: €15.00

SCRIVI UNA RISPOSTA

Scrivi il commento
Inserisci il tuo nome