Home News Sancta Sedes Papa Francesco: Benedetto XVI è la santità fatta persona. Mi ha donato...

Papa Francesco: Benedetto XVI è la santità fatta persona. Mi ha donato una scatola con dentro…

Un legame speciale fra Benedetto XVI e Papa Francesco

Riportiamo un estratto di in una lunga intervista a Papa Francesco fatta dall’agenzia Adnkronos.

L’INTERVISTA – Il direttore di Adnkronos, Gian Marco Chiocci, ha intervistato Papa Francesco su diversi argomenti come: la corruzione, la castità, il Covid e Papa Benedetto XVI.

Sulla lotta alla corruzione nella Chiesa ha detto: «So che devo farla, sono stato chiamato a farla, poi sarà il Signore a dire se ho fatto bene o se ho fatto male. Sinceramente non sono molto ottimista (sorride, ndr) però confido in Dio e negli uomini fedeli a Dio».

«La Chiesa è e resta forte ma il tema della corruzione è un problema profondo, che si perde nei secoli». La corruzione nella Chiesa è un «male antico che si tramanda e si trasforma nei secoli. È una storia ciclica, si ripete, poi arriva qualcuno che pulisce e rassetta, e di nuovo si ricomincia in attesa che arrivi qualcun altro a metter fine a questa degenerazione». «Mia nonna, che certo non era una teologa, a noi bambini diceva sempre che il diavolo entra dalle tasche. Aveva ragione».

Su il Papa Emerito ha dichiarato: «Benedetto per me è un padre e un fratello, per lettera gli scrivo ‘filialmente e fraternamentè. Vado a trovarlo spesso lassù e se recentemente lo vedo un pò meno è solo perché non voglio affaticarlo. Il rapporto è davvero buono, molto buono, concordiamo sulle cose da fare. Benedetto è un uomo buono, è la santità fatta persona», le sue parole nel descrivere il suo rapporto con il Papa emerito Ratzinger.

Benedetto XVI e Papa Francesco
Benedetto XVI e Papa Francesco

«All’inizio del mio pontificato andai a trovare Benedetto. Nel passare le consegne mi diede una scatola grande: ‘qui dentro c’è tutto – disse -, ci sono gli atti con le situazioni più difficili, io sono arrivato fino a qua, sono intervenuto in questa situazione, ho allontanato queste persone e adesso…tocca a te. Ecco, io non ho fatto altro che raccogliere il testimone di Papa Benedetto, ho continuato la sua opera». «Non ci sono problemi fra noi, poi ognuno può dire e pensare ciò che vuole. Pensi che sono riusciti perfino a raccontare che avevamo litigato, io e Benedetto, su quale tomba spettava a me e quale a lui».

Sulle critiche ha detto: «Il Papa le critiche le ascolta tutte dopodiché esercita il discernimento, capire cosa è a fin di bene e cosa no. Discernimento che è la linea guida del mio percorso, su tutto, su tutti. E qui – continua Papa Francesco – sarebbe importante una comunicazione onesta per raccontare la verità sul quel che sta succedendo all’interno della Chiesa. È vero poi se nella critica devo trovare ispirazione per fare meglio, non posso certo lasciarmi trascinare da ogni cosa che di poco positivo che scrivono sul Papa». (Fonte leggo.it)

Sostieni Papaboys 3.0

Con una piccola donazione di sostegno per il sito, puoi far sì che i nostri contenuti siano sempre più numerosi e migliori nella qualità; vogliamo regalarti ogni giorno parole che annuncino l’Amore e la Speranza di Gesù. Inoltre, sostenendoci economicamente, potremmo creare delle nuove opportunità, sia di collaborazione, sia di lavoro, in un momento storico così difficile. Grazie per quello che potrai fare!

Informazioni Personali

Dettagli Fatturazione

Termini

Totale Donazione: €20.00

SCRIVI UNA RISPOSTA

Scrivi il commento
Inserisci il tuo nome

Pubblicità
Pubblicità

I nostri social

305,821FansLike
19,887FollowersFollow
9,806FollowersFollow
2,330SubscribersSubscribe

News recenti

Padre Francois: l'esorcista che combatte il demonio

Padre Francois: l’esorcista che combatte il demonio. Ecco le sue raccomandazioni

Le raccomandazione di Padre Francois Dermine Oggi ascoltiamo le parole di un noto esorcista domenicano... Quando i bisogni spirituali non trovano consolazione nella fede, quasi inevitabilmente...