HomeMaria ti parlaOgni Giorno Una Lode a Maria, 19 Luglio 2022. Donna della Tenerezza,...

Ogni Giorno Una Lode a Maria, 19 Luglio 2022. Donna della Tenerezza, prega per noi

Maria è la tenerezza di Dio, e tutte le volte che guardiamo la Madonna, sentiamo nel nostro cuore la carezza di Dio. 

(Riflessione di Fra Emiliano Antenucci, Rettore del Santuario della Vergine del Silenzio, Avezzano) 

La Madonna non è un’optional della nostra vita di fede, ma è la colonna fondamentale della vita spirituale ed è “la ragione della nostra vita”, come scriveva san Bernardo.

La Sua “immacolatezza” ci fa comprendere che nulla è impossibile a Dio. Il privilegio mariano di nascere senza peccato originale ci fa ancor più meravigliarci della grandezza di Dio.

Il Catechismo della Chiesa Cattolica cosi spiega questo dogma importante: “Nel corso dei secoli la Chiesa ha preso coscienza che Maria, «colmata di grazia» da Dio, era stata redenta fin dal suo concepimento. È quanto afferma il dogma dell’Immacolata concezione, proclamato da papa Pio IX nel 1854:

«La beatissima Vergine Maria nel primo istante della sua concezione, per una grazia ed un privilegio singolare di Dio onnipotente, in previsione dei meriti di Gesù Cristo Salvatore del genere umano, è stata preservata intatta da ogni macchia del peccato originale».

Questi «splendori di una santità del tutto singolare » di cui Maria è «adornata fin dal primo istante della sua concezione» le vengono interamente da Cristo: ella è «redenta in modo così sublime in vista dei meriti del Figlio suo». Più di ogni altra persona creata, il Padre l’ha «benedetta con ogni benedizione spirituale, nei cieli, in Cristo » (Ef 1,3). In lui l’ha scelta «prima della creazione del mondo, per essere » santa e immacolata « al suo cospetto nella carità» (Ef 1,4).

PREGHIAMO INSIEME LA MADRE DELLA TENEREZZA

O Maria, Madre della gioia, donna del sorriso e dell’intima gioia, tu hai lasciato la casa di Nazaret, portando nel cuore il canto del Magnificat.

Donaci lo sguardo limpido per vedere i segni del sorriso di Dio nell’alba e nel tramonto, nei fiori e nelle stelle, nella vita del bambino e dell’anziano, per cantare come te la gioia che Dio effonde su tutto e su tutti.

Tieni accesa nel nostro cuore una fiammella di contentezza, per benedire il Signore e ringraziarlo per le sue opere di bontà e misericordia nella nostra vita. F

a’, o Madre, che fin da quaggiù la gioia del cielo di cui tu sei Regina, prenda la nostra vita, per portarla a tutti coloro che incontriamo.

Liberaci dalla tristezza, per cantare ogni giorno con te: “L’anima mia esulta, perché Dio è gioia, è pace, è festa d’infinito amore”.

Ave Maria! Amen.

Sostieni Papaboys 3.0

Informazioni personali

Dettagli di fatturazione

Termini

Totale Donazione: €100.00

SCRIVI UNA RISPOSTA

Scrivi il commento
Inserisci il tuo nome

Iscriviti alla newsletter gratuita