Oggi preghiamo con la Santa Vergine per coloro che non hanno un lavoro o l’hanno perso

Il primo a legare il tema del lavoro al culto della Vergine Maria fu S. Luigi Guanella, che agli inizi del 1900 dedicò alla “Madonna del Lavoro” il santuario di Nuova Olonio di Dubino, in provincia di Sondrio. La Madonna dei lavoratori o della Valle, è il nome scelto nel 2009 per affidare alla protezione di Maria la zona industriale della Val di Sangro, la principale d’Abruzzo per numero di lavoratori, perchè guidi il mondo del lavoro a Gesù, Divino Lavoratore”, per imparare il senso del vivere e del lavorare.

Con Maria preghiamo per il lavoro

La statua raffigura Maria, sede della Sapienza, nell’atto di adorare il bambino, sulle sue ginocchia, che mostra con una mano il Vangelo, e con l’altra tre attrezzi da falegname, lavoro svolto con Giuseppe a Nazaret, ad indicare gli aspetti del senso cristiano del lavoro. Il martello. Il lavoro è fatica, forza, produzione, trasformazione della materia, sforzo di progettazione, continuazione della creazione operata da Dio Padre. La squadra.
.
Il lavoro è amore, professionalità, intelligenza, competenza, perfezione ed elevazione della persona, partecipazione alla redenzione operata da Cristo.  Il pennello. Il lavoro è arte, bellezza, collaborazione, capacità di stare insieme, costruzione di un mondo giusto e fraterno, nel rispetto del natura, strumento di comunione dello Spirito Santo.

.

Libro e attrezzi, tenuti dal Bambino, secondo la tradizione benedettina dell’Ora et Labora, invitano a crescere nell’amore di Dio e il prossimo attraverso la preghiera e il lavoro. La statua si trova ad Atessa, nel chiesa di Montemarcone, la cui parrocchia abbraccia quasi tutta la zona industriale del Sangro. La festa si celebra il primo maggio.




PREGHIERA DI AFFIDAMENTO

[box]

            Santa Maria, sede della sapienza, aiutaci a ringraziare Dio per le grandi cose che ha fatto per noi: ha rovesciato la morte dal suo trono e ha innalzato la vita. Vigila su di noi e sul nostro futuro, perchè non sciupiamo i doni ricevuti.

            Madre dei cristiani, insegnaci a compiere quello che Gesù ci dirà, per portare a chi vive nella valle di lacrime della sofferenza e della solitudine, il vino gioioso del vangelo di Cristo: via, verità e vita.

            Madre dei lavoratori, benedici il nostro lavoro e ogni nostra attività. Aiutaci a pregare con fede e a lavorare con amore, sensibili verso coloro che si trovano nella disoccupazione e nell’incertezza.

            Madre del nostro popolo, custodisci sotto la tua protezione i nostri paesi e le nostre città. Rendili torrenti d’acqua viva del cuore di Cristo, per affascinare questo mondo con la bellezza di stare insieme come fratelli.

            Madonna della Valle e di ogni lavoro, proteggi le nostre famiglie. Benedici i luoghi dove si impara a crescere e a lavorare insieme. Conserva nei nostri cuori la fede, la speranza e la carità, per costruire, con la fatica di ogni giorno, un mondo più giusto e umano. Amen.

[/box]

Con Maria preghiamo per il lavoro



ROSARIO o coroncina

[box]Primo mistero

Santa Maria, Madre del Divino Lavoratore, speranza nostra e madonna della valle: serio e dolce è il tuo viso, materno e profondo il tuo sguardo. Assisa come regina, ci mostri il tuo Re, e seduta come discepola ci inviti ad ascoltarlo. Portaci alla scuola di Gesù, per imparare il senso del vivere e dell’agire. Tu lo hai visto lavorare come carpentiere, con Giuseppe, nella bottega di Nazaret, sii presente accanto a noi, chiamati in ogni stagione di vita, in tanti modi e differenti luoghi a seguire Gesù sulla via del lavoro. Stendi su di noi il tuo manto, perchè non fatichiamo invano.

  • Ave Maria o decina

Secondo mistero

Santa Maria, Madre del Divino Lavoratore, speranza nostra e madonna della valle, il tuo Figlio Gesù mostrandoci un martello, ci insegna che il lavoro è una forza da esercitare, un impegno da mantenere, una quantità da produrre con sacrificio e sudore di fronte. Ottienici da Dio la forza per portare il peso e la fatica di ogni giorno, e aiutaci a dare al lavoro giusta dimensione, per bastare a noi stessi e alla dignità delle nostre famiglie. Non permettere che ci lasciamo dominare dalla disonestà, dal desiderio del massimo profitto e dall’ansia per il domani.

  • Ave Maria o decina

Terzo mistero

Santa Maria, Madre del Divino Lavoratore, speranza nostra e madonna della valle, il tuo Figlio Gesù mostrandoci una squadra ci insegna a lavorare con intelligenza e competenza. Ottienici da Dio il gusto del lavoro ben fatto, eseguito a regola d’arte, e che la quantità del prodotto corrisponda alla sua qualità. Aiutaci a scoprire i doni e i carismi particolari che Dio dona ad ognuno per il bene comune, e a impiegarli con passione, così da acquisire nel tempo sapienza e professionalità.

  • Ave Maria o decina

Quarto mistero

Santa Maria, Madre del Divino Lavoratore, speranza nostra e madonna della valle, il tuo Figlio Gesù mostrandoci un pennello ci insegna che il lavoro serve a costruire un mondo più bello, più giusto e funzionale, e anche luogo dove gustare la bellezza di stare insieme. Aiutaci a non deturpare il pianeta con lo sfruttamento selvaggio delle risorse e l’inquinamento. Sentirti come Madre, ci spinga ad un maggiore senso di fraternità, per trattare chi lavora con noi con rispetto e cordialità. Proteggi i luoghi di lavoro, e fa che sia rispettata la dignità e la sicurezza di chi vi opera.

  • Ave Maria o decina

Quinto mistero

“Maria”, nome dolce dato a chi lavora e sospira in questa “valle di lacrime”, donna dell’ascolto e serva saggia e laboriosa del Signore, ti affidiamo le famiglie in difficoltà, i paesi che attraversano momenti di crisi economica, i disoccupati, gli sfruttati, i mal pagati. Metti nel cuore dei responsabili del lavoro, dei lavoratori stessi, delle associazioni e dei sindacati, il bisogno di tenere in giusto equilibrio preghiera e lavoro, dimensione spirituale e materiale, questione economica e culturale, aspetto produttivo e sociale. O clemente, o pia o dolce vergine Maria.

  • Ave Maria o decina

LITANIE PARTICOLARI

Santa Maria                          Prega per noi

Santa Madre di Dio                         “

Santa Vergine delle vergini             “

Santa Maria della Valle                   “

Madre del Divino Lavoratore        “

Madre di Cristo nostra Via            “

Madre di Cristo nostra Verità        “

Madre di Cristo nostra Vita           “

Madre della Chiesa                          “

Vergine piena di grazia                   “

Primo frutto della redenzione        “

Donna amata dal Padre                  “

Donna scelta dal Figlio                   “

Donna ricolma dello Spirito          “

Donna bellissima                             “

Donna vestita d’amore                    “

Donna ammantata di stelle            “

Moglie di Giuseppe il carpentiere  “

Casalinga di Nazaret                       “

Cooperatrice del Redentore            “

Discepola perfetta di Cristo            “

Capolavoro di obbedienza             “

Sede della sapienza                          “

Sorgente del buon Consiglio          “

Tesoro di tutte le virtù                     “

Miracolo di fede evangelica            “

Invito all’ascolto e alla preghiera    “

Invito al lavoro eseguito con arte   “

Invito alla conversione e alla comunione “

Invito all’equilibrio interiore          “

Modello di vita cristiana                 “

Modello di crescita universale        “

Modello di sviluppo integrale        “

Richiamo al servizio generoso       “

Richiamo all’onestà professionale “

Richiamo alla custodia della terra “

Madonna del lavoratore                 “

Sostegno nella fatica                        “

Sicurezza nel lavoro                        “

Soccorso dei disoccupati                “

Speranza nella prova                       “

Speranza nel nostro futuro             “

Rifugio dei peccatori                       “

Signora di bontà immensa             “

Signora del perdono                        “

Signora delle famiglie                      “

Signora del lavoro                            “

Signora del riposo                            “

Signora delle nostre città                 “

Signora dei nostri paesi                  “

Signora delle nostre comunità        “

Regina del cielo                                “

Regina della terra                             “

Regina dell’universo                        “

Padre, che in Maria, madre del tuo Figlio, hai posto il segno della nostra difesa e del nostro aiuto, concedi al popolo cristiano di vivere sempre sotto la sua protezione, e di godere la pienezza della tua pace. Per Cristo nostro Signore. Amen.[/box]



IL VANGELO DEL LAVORO

La solidarietà, il dialogo e la cooperazione, devono fondarsi su basi solide. Questi valori esigono una “disponibilità, in senso evangelico, a “perdersi” a favore dell’altro invece di sfruttarlo, e a “servirlo” invece di opprimerlo per il proprio tornaconto”. Quindi l’essenza del “Vangelo del lavoro” è anche il centro dello stesso messaggio cristiano. Gesù Cristo riassume il suo insegnamento in queste parole familiari: “Amerai il Signore Dio tuo con tutto il cuore, con tutta la tua anima e con tutta la tua mente. Questo è il più grande e il primo dei comandamenti. E il secondo è simile al primo. Amerai il prossimo tuo come te stesso” (Mt 22, 37). La prima direzione del lavoro è quindi verticale, verso Dio: il vostro stesso lavoro è una manifestazione dell’intenzione del Creatore e un contributo alla realizzazione nella storia del disegno divino. La seconda direzione del lavoro è orizzontale: è un modo efficace di mettere in pratica l’amore per il prossimo. Il vostro lavoro, nella misura in cui porta benefici di ogni tipo alla società, è una magnifica forma di servizio verso gli altri. Cari amici è in questo spirito del “Vangelo del lavoro” che fu proclamato da Gesù Cristo duemila anni fa e che continua ad essere proclamato dalla Chiesa ai nostri giorni, che io vi invito: Dite No all’ingiustizia ad ogni livello della società! Dite No all’egoismoindividuale e di classe, che ricerca il proprio interesse senza preoccuparsi del bene comune dell’intera società! Dite No al materialismo che indebolisce la coscienza e la dimensione spirituale della vita! Dite Sì ad una nuova solidarietà tra tutti i membri delle forze del lavoro e tra i lavoratori e i datori di lavoro, tra il mondo del lavoro. Dite Sì al pieno sviluppomateriale e spirituale, con un’attenzione speciale per i più poveri e per i più bisognosi! Dite Sì al piano di Dio per la creazione e alla sua Verità scritta nella natura di tutte le cose e nella profondità del cuore umano! In unione con Gesù Cristo, il vostro lavoro e i vostri sforzi per trasformare il mondo assumono la qualità di un sacrificio gradito a Dio. Questo è il significato più profondo del vostro lavoro.
San GIOVANNI PAOLO II a Malta, 26 maggio 1990

Padre, quando il lavoro mi pesa ricordami che esso è collaborazione con te. Quando il lavoro mi piace e mi gratifica ricordami che esso non è per me, ma per costruire un mondo migliore per tutti. Quando l’ambiente di lavoro non è come lo vorrei dammi la forza di fare di tutto per migliorarlo. Quando mi trovo bene, non farmi dimenticare di ringraziarti.

LITANIE DEL LAVORO

            Noi ti ringraziamo, Signore 

Per il lavoro santo e buono, che ha dato inizio alla creazione

Per il lavoro, continuazione dell’opera della creazione

Per il lavoro, da te voluto insieme al riposo e alla comunione

Per il lavoro, partecipazione alla passione di Cristo

Per il lavoro, collaborazione alla redenzione del mondo

Per il lavoro, ricerca di unità nello Spirito santo

Per il lavoro, attuazione dei propri carismi e capacità

Per il lavoro, unito alla preghiera e alla contemplazione

Per il lavoro, sacrificio spirituale gradito per l’Eucaristia

Per il lavoro, espressione della nostra gratitudine a te

Per il lavoro, diritto e dovere di ogni persona

Per il lavoro, compito regale di trasformazione del mondo

Per il lavoro, compito sacerdotale di offerta di noi stessi

Per il lavoro, compito profetico di annuncio di vita

Per il lavoro, strumento di realizzazione e di maturazione

Per il lavoro, strumento di amore e di solidarietà

Per il lavoro, strumento di sviluppo umano e sociale

            Noi ti preghiamo, Signore

Per il lavoro, parte propria e originale per il bene comune

Per il lavoro, strumento di socializzazione e di partecipazione

Per il lavoro, mezzo per realizzare il tuo regno e la tua volontà

Per il lavoro, mezzo di sostegno della vita quotidiana

Per il lavoro, mezzo per contribuire alla vita della comunità

Per il lavoro, mezzo di ascesi e di donazione generosa

Per il lavoro, elevazione e perfezione della persona

Per il lavoro, antidoto all’ozio e alla pigrizia

Per il lavoro, impegno per lo sviluppo del mondo

Per il lavoro, relativo a Dio e alla persona

Per il lavoro, necessario alla serenità integrale

Per il lavoro, necessario per bastare a se stessi

Per il lavoro, necessario al mantenimento della famiglia

Per il lavoro, fiducia e intraprendenza per il domani

Per il lavoro, fatica e sofferenza del presente

Per il lavoro, gioia e merito per la vita eterna

Padre, che chiami gli uomini a collaborare con il lavoro quotidiano al grande disegno della creazione, benedici il nostro lavoro quotidiano. Aiutaci a custodire  i doni dell’unità e della pace, per costruire un mondo più giusto e fraterno, a lode e gloria del tuo amore. Per Cristo nostro Signore. Amen.



PREGHIERA DEL DISOCCUPATO

[box]Santa Maria, moglie di Giuseppe il Carpentiere, prega per me il tuo Figlio Gesù Cristo, divino lavoratore, e ottienimi la grazia di trovare al più presto un posto di lavoro, necessario alla mia dignità di persona e alla costruzione di un mondo più bello. Fa che io non cerchi il lavoro che più mi piace o quello più retribuito, ma sappia adattarmi a qualsiasi opportunità, disponibile, se necessario, a fare qualche sacrificio. E aiutami a fidarmi della provvidenza di Dio, che conosce i nostri bisogni, nutre gli uccelli del cielo e veste i gigli dei campi, e a preoccuparmi prima di tutto del suo Regno e della sua volontà, e il resto mi sarà dato in aggiunta. Sei tu il mio aiuto e il mio conforto, il tuo cuore di Madre non mi farà mancare ciò che Dio ritiene più necessario alla mia vita. Amen.[/box]





A cura di Redazione Papaboys fonte: La Sacra Famiglia

Sostieni Papaboys 3.0

Se sei arrivato o arrivata a leggere fino qui è evidente che apprezzi il nostro Sito. Ed anche ciò che scriviamo. Lo facciamo da 10 anni con il cuore, senza interessi economici o politici, solo perché il cuore ci chiama a farlo. CI DAI UNA MANO?

Informazioni Personali

Dettagli Fatturazione

Termini

Totale Donazione: €15.00

SCRIVI UNA RISPOSTA

Scrivi il commento
Inserisci il tuo nome