Nella Diocesi di Siracusa domani e sabato venerazione delle reliquie di Santa Lucia

corpo_mascheraSICILIA – SIRACUSA – Le reliquie di santa Lucia nel carcere di Siracusa. Accadrà domani alle 9.30, quando l’arcivescovo di Siracusa, monsignor Salvatore Pappalardo, si recherà in visita nel penitenziario di contrada Cavadonna. Un incontro con i detenuti per portare un messaggio di pace e serenità, nel quale l’arcivescovo porterà con sé le reliquie della Santa. Sabato 28, invece il simulacro di santa Lucia sarà esposto alla venerazione dei fedeli dalle 7 alle 13.

L’esposizione del simulacro è collegata al maremoto del 1908: le cronache del tempo raccontano che la mattina del 28 dicembre 1908 Siracusa si svegliò sommersa dalle acque che avevano raggiunto il livello dell’attuale piazzale delle Poste riversando, sino in prossimità di piazza Pancali, le barche e i gozzi ormeggiati al ponte umbertino. Erano da poco terminati i festeggiamenti in onore di santa Lucia, perciò venne deciso di portare in pellegrinaggio penitenziale il simulacro della Santa presso le rive per invocare la protezione sulla città. Le cronache narrano che le acque iniziarono a placarsi e il livello del mare tornò alla normalità. Nel luogo dove si fermò il simulacro venne apposta, l’anno successivo, un’edicola votiva con la statua della Santa e, sotto la cappellina, una lapide marmorea che celebra e ricorda quel giorno. (Agenzia Sir)

SCRIVI UNA RISPOSTA

Scrivi il commento
Inserisci il tuo nome