Medjugorje, ultimo messaggio della Gospa ad Ivan, apparizione del 17 maggio 2019: ‘Pregate per i miei piani!’

Carissimi, ecco ciò che Ivan ha comunicato circa l’apparizione da lui avuta stasera, venerdì 17 maggio 2019, alla Croce blu alle ore 22:00

«Anche oggi, come ogni giorno dopo l’incontro con la Madonna, vorrei avvicinare e descrivere anche a voi ciò che è più importante dell’incontro di stasera. Anche oggi la Madonna è venuta a noi molto gioiosa e felice. Ci ha salutato tutti col suo materno saluto: “Sia lodato Gesù, cari figli miei!”.

Poi ha steso le mani qui ed ha pregato su tutti noi, ha pregato in particolare su tutti voi malati.

Poi ha detto: “Cari figli, anche oggi vi invito in modo particolare: pregate per le mie intenzioni, per i miei piani che desidero realizzare con la mia venuta. Pregate specialmente per i pastori, per la Chiesa, per la fede forte dei sacerdoti. Grazie, cari figli, per aver anche oggi risposto alla mia chiamata”.

miracolo.medjugorje

Poi la Madonna ci ha benedetto con la sua benedizione materna ed ha benedetto tutto quello che avete portato perché venisse benedetto. Come sempre, anche oggi io ho raccomandato tutti voi: le vostre necessità, le vostre intenzioni, le vostre famiglie.

Poi la Madonna ha pregato per un periodo di tempo in particolare per la pace nelle famiglie. Poi se n’è andata in preghiera, nel segno della luce e della croce, col saluto: “Andate in pace, cari figli miei!”».

 

Ivan Dragicevic è nato il 25/5/65 a Bijacovic, è sposato con Laureen Murphy dal 1994 ed ha quattro figli. L’intenzione affidatagli dalla Vergine è di pregare per i giovani e sacerdoti.
La sua vita cambia dopo che poco più che adolescente gli appare la Madonna: era il 24/6/1981 aveva solo 16 anni.

IVAN DI MEDJUGORJE

Era un ragazzo timido, introverso e taciturno, ma grazie a questa esperienza, riesce a superare la timidezza, portando la sua testimonianza in tutto il mondo.

Ivan viaggia moltissimo per raccontare le sue straordinarie esperienze. Oggi divide la sua vita tra Boston e Medjugorje dove lo si può incontrare tra maggio e settembre, quando spesso offre la sua testimonianza verso le 8 del mattino in Parrocchia.

Ha apparizioni quotidiane, ovunque si trovi ed ha ricevuto nove segreti. A casa, la sua famiglia partecipa alle apparizioni, recitando il S.Rosario durante l’attesa e pregando. Al termine Ivan racconta loro ciò che la Madonna ha detto e ha fatto.

PUOI LEGGERE ANCHE

Parla il veggente Ivan: ‘La Madonna mi ha portato per due volte in Paradiso’.

 

Medjugorje: apparizione ad Ivan e messaggio.

 

Ivan afferma che questo grande dono è una grande responsabilità. Cerca di impegnarsi ad essere un uomo migliore ogni giorno, perché la conversione è un processo, un programma di vita in cui perseverare con costanza.
.



.
Il 4/7/1982 la Gospa invitò il veggente a formare un gruppo di preghiera che venne chiamato “Regina della Pace”. Il gruppo si raduna due volte la settimana, il lunedi e il venerdì e molte volte Ivan ha l’apparizione straordinaria alla Croce Blu e sul Podbrdo intorno alle 22,00.

La Gospa invita soprattutto i giovani a formare gruppi di preghiera e a pregare nelle famiglie perché Lei desidera condurre tutti verso suo figlio Gesù, attraverso la preghiera, la conversione.

LA GOSPA

Per quanto riguarda l’apparizione della Vergine, Ivan racconta che alle 17,40 (18,40 nel periodo estivo) avverte la presenza di Maria nel suo cuore, poi subito dopo vede una luce particolarissima, non paragonabile a quella terrestre.

Quando gli compare la Madonna, tutto ciò che c’è intorno a lui scompare e si ritrova proiettato fuori dal tempo e dallo spazio.

Inizia il colloquio con la S. Vergine, nel quale Lei gli dà dei consigli che sono nutrimento e cardine per lui e la sua famiglia, gli mostra la via per comunicare con Dio.

La preghiera che fanno insieme può essere di intercessione per tutte le intenzioni dei presenti e di ringraziamento e lode.

Se ci sono altre persone durante l’apparizione Ivan prega con la Madonna per loro, con particolare attenzione ai malati, ai sacerdoti e ai consacrati. Poi la Vergine Maria benedice sempre tutti i presenti con la sua benedizione materna insieme agli oggetti sacri portati.

 

Medjugorje: apparizione ad Ivan e messaggio.

Ivan afferma che terminata l’apparizione è molto difficile descrivere ciò che prova: vorrebbe stare ancora con Lei, è difficile riadattarsi alla realtà. Dice anche che la Sua presenza dona una gioia immensa e che vive ogni momento della giornata nell’attesa che Lei torni.

TESTIMONIANZE DI FEDE

Nelle sue testimonianze Ivan ripete che il tempo in cui viviamo è un tempo di grande responsabilità, deve perciò essere un tempo di evangelizzazione.

Mettere Dio al primo posto, ponendo al centro la preghiera per la quale troppo spesso non si trova tempo, iniziare a pregare col cuore e portare nel mondo la parola di Gesù, sono gli inviti che la S.Vergine fa, attraverso un linguaggio semplice.

I suoi messaggi sono evangelici e Lei li ripete con tanto amore, perché vuole raggiungere tutti, proprio come fa una mamma.

La Madonna non viene per castigarci o criticarci, ma per insegnare a tutti noi a fare buon uso della libertà che Dio ci ha dato, riallacciando il dialogo e il rapporto filiale col Creatore.

I messaggi più importanti che la S.Vergine dà sono quelli della Pace, della perseveranza nella Preghiera col Cuore, della Conversione, del Ritorno a Dio, della Penitenza col Digiuno, del Perdono, dell’Eucaristia con la S.Messa, della lettura quotidiana della Sacra Scrittura, dell’Adorazione del S.S.Sacramento e della Speranza.

Tutti questi messaggi che la S.Vergine comunica danno la possibilità ai Cristiani di riempire il vuoto che spesso si avverte e diventare luce vera in questo mondo così buio.

 

A cura di Francesco Rossi per la Redazione Papaboys

SCRIVI UNA RISPOSTA

Scrivi il commento
Inserisci il tuo nome