L’India è in ginocchio. Kerala, 114 morti per inondazioni. 150.000 gli sfollati. Preghiamo per questi fratelli

E’ salito a 114 morti il bilancio delle vittime delle inondazioni dovute alle piogge monsoniche che da giorni stanno colpendo lo Stato del Kerala, nel sud dell’India. Lo riferisce l’Economic Times in India.

Secondo la Bbc online inoltre, gli sfollati sono 150 mila. Il governo centrale ha schierato ieri tutte le forze armate (esercito, marina, aeronautica) per una massiccia operazione di soccorso.

epa06940286 A young man wades through a flooded street in Kochi, Kerala state, India, 10 August 2018. According to reports, the region is on a high alert with schools and offices been closed due to the rising water levels of Periyar river after the gates of the Idukki reservoir were opened. The Indian state of Kerala has been hit by heavy rains that caused floods and reportedly killed at least 20 people. EPA/PRAKASH ELAMAKKARA

Circa 10 mila chilometri di strade sono state distrutte o danneggiate così come centinaia di case. Parti della capitale commerciale del Kerala, Kochi, sono sommerse: ferme le ferrovie e la metropolitana, mentre l’aeroporto resterà chiuso fino al 26 agosto.

Il governo locale – riferisce l’agenzia Ansa – ha lanciato appelli alla popolazione a non ignorare gli ordini di evacuazione.

SCRIVI UNA RISPOSTA

Scrivi il commento
Inserisci il tuo nome