Se Lapo Elkann per una bravata riempie le prime pagine, allora le notizie serie non ci sono

I media italiani ed internazionali ormai sono una vera e propria rassegna di gossip, con ‘tette e culi’ sparati a più non posso e pieni di ‘pruriti’ di vario genere. L’informazione a base di notizie ‘vere’ non si fa più, forse perché le notizie vere, serie e buone non ci sono?

0616_fl-lapo-elkann-rainbow-suits_2000x1125-1940x1091


No, fa più comodo e audience rincorrere il vip che si lascia o…lo fà strano, o si droga, oppure ne combina una delle sue. E’ il caso di questa nuova ‘bravata’ di Lapo Elkann, rampollo degli Agnelli che al contrario di tutto ciò che si pensa, di qualcosa è carente: di sobrietà. Tutti credono che lui abbia tutto, ma non è così.

Ed allora è semplice il meccanismo tritapersone (chiunque esse siano): tutti addosso a Lapo. E tutti a giudicare Lapo! Invece no! Non si fa così! Noi dei Papaboys  lo perdoniamo anche per questa bravata, diremo una preghiera per lui e ci auguriamo che la sua vita migliori, in crescendo. Qualche opera in più di carità potrebbe aiutarlo a capire i valori che in questo mondo comunque ci sono. E che anche lui merita di vivere in pienezza. Il tempo, vedrete, ci darà ragione.

Ma poi cosa ha fatto? Lapo Elkann e’ stato arrestato e poi rilasciato dalla polizia di New York per aver simulato un sequestro allo scopo di ottenere dalla famiglia 10mila dollari dopo aver speso tutto il insieme a un escort con cui avrebbe fatto due giorni di bagordi a Manhattan consumando alcol e droga: lo scrivono tre testate Usa, citando fonti di polizia. L’accusa e’ di falsa denuncia. Fonti vicine a Lapo interpellate dall’ANSA dichiarano “di non avere nulla da commentare o da aggiungere alla notizia circolata”.

Da prima pagina di Repubblica e del Corriere della Sera. Infatti i due giornaloni ad esempio, hanno già archiviato i terremotati da giorni, e se non ne muore qualcuno o non ci sarà una nuova scossa allucinante, quello spazio sarà impegnato.Per spari, omicidi, femminicidi, o per la nuova leggerezza di Lapo.

Poveri noi!

di Daniele Venturi 

SCRIVI UNA RISPOSTA

Scrivi il commento
Inserisci il tuo nome