La Sardegna piange il piccolo Silvano, 3 anni, morto schiacciato dal trattore del nonno

Fiocchi neri e lacrime: la morte del piccolo Silvano Carta sconvolge la Sardegna

Il nonno non si è accorto di nulla se non quando ormai era troppo tardi, e ora ad essere disperata non è solo una famiglia, ma l’Isola. Il dramma è avvenuto in un podere di famiglia, sulla statale 72 tra Capo Comino e e Irgoli, in provincia di Nuoro. La tragica morte di Silvano Carta, il bambino morto a tre anni investito dal trattore del nonno, ha sconvolto una intera comunità.

C’è attesa per l’autopsia sul corpicino del bimbo finito tra le lame della fresa di un trattore guidato dal nonno 58enne che in quel momento stava arando terreno. Silvano si era allontanato dalla casa dove i famiglairi stavan festeggiando il secondo compleanno del fratellino, a pochi metri di distanza dal terreno. 

Il nonno, un 58enne di Siniscola ha spiegato agli inquirenti di non aver visto il piccolo.

Ha bloccato il motore dopo essersi accorto che c’era qualcosa che non andava. Dopo essere sceso dal mezzo si è ritrovato davanti ad una scena straziante. Il piccolo Silvano gli è morto tra le braccia: sono inutili i soccorsi dei sanitari del 118 intervenuti sul posto. “Era un bimbo educato e vivace, è una tragedia insopportabile“, ha detto uno dei parenti, uno zio.

Ora le indagini delle Forze dell’ordine dovranno stabilire l’esatta dinamica di quanto è successo.

Ma non sussistono dubbi e nulla potrà cambiare i connotati di questa tragedia. Le indagini sono portate avanti dai carabinieri della Compagnia di Siniscola al comando del Capitano Andrea Leacche. Il magistrato di turno, il sostituto procuratore Ireno Satta, ha aperto un fascicolo d’inchiesta e disposto un esame necroscopico esterno ma non ha ancora autorizzato l’esame autoptico: attualmente non risultano persone iscritte nel registro degli indagati.

Parenti e amici della famiglia si alternano nella camera mortuaria dell’ospedale San Francesco a Nuoro per portare conforto ad una famiglia straziata dal dolore “Guardo oltre la finestra e penso che il mio animo e quello di migliaia di sardi siano bui come questa notte di primavera. Con il cuore e la mente a Capo Comino. Un abbraccio fortissimo alla famiglia del piccolo Silvano morto oggi, a soli tre anni, in tragiche circostanze. Ciao piccolo angelo”. si legge sui social.

Sostieni Papaboys 3.0

Se sei arrivato o arrivata a leggere fino qui è evidente che apprezzi il nostro Sito. Ed anche ciò che scriviamo. Lo facciamo da 10 anni con il cuore, senza interessi economici o politici, solo perché il cuore ci chiama a farlo. CI DAI UNA MANO?

Informazioni Personali

Dettagli Fatturazione

Termini

Totale Donazione: €15.00

SCRIVI UNA RISPOSTA

Scrivi il commento
Inserisci il tuo nome