La piccola Stella può vivere solo se trova subito un donatore compatibile!

Malattia genetica, la piccola Stella può vivere solo se trova subito un donatore compatibile

Il suo nome significa astro luminoso. E Stella, una dolce bambina di poco più di un anno, per tutti è così: una normale bambina frutto del mix italo-austriaco di papà Manfredo originario di Ugovizza e mamma Silvia carinziana.

STELLA BAMBINA MALATA

Nessuno potrebbe immaginare che quegli occhioni vispi e curiosi nascondano un grave problema genetico.

Si, perché il destino ha deciso di mettere fin da subito alla prova quel corpicino minuto, costringendolo a una battaglia durissima.

Una battaglia, come racconta Il Gazzettino, che si può vincere solo con un’urgente donazione di cellule staminali.



Sfortunatamente nessuno dei suoi parenti è compatibile ed è quindi partita la ricerca di un donatore.

Le probabilità sono basse: secondo uno studio solo una persona ogni centomila è compatibile e a rendere tutto più complicato il fatto che in Austria, dove la bambina vive, solo l’1% della popolazione – circa 70mila persone – è donatore.
.

COME AIUTARE 

INCONTRO FORMATIVO L’8 OTTOBRE
.
Per questo nella bassa Carinzia è partita un’azione di tipizzazione che servirà a mappare nuovi potenziali donatori: mercoledì dalle 10 alle 16 allo Standort Fachschule Kärnten a Klagenfurt, giovedì dalle 12 alle 18 al campus della Fachschule Kärnten di Villaco.

SCRIVI UNA RISPOSTA

Scrivi il commento
Inserisci il tuo nome