La Madonna a Medjugorje parlò di fedeltà, Lei la “Virgo Fidelis”, tanto cara all’Arma dei Carabinieri

La Madonna a Medjugorje parlò di fedeltà, Lei la “Virgo Fidelis”, tanto cara all’Arma dei Carabinieri

La Regina della Pace, nel messaggio del 2 settembre 2015 parlò di fedeltà e disse:

“Ho vissuto la vostra vita terrena.

So che non è sempre facile ma, se vi amerete gli uni gli altri, pregherete col cuore, raggiungerete le altezze spirituali e vi si aprirà la via verso il paradiso.

Là vi attendo io, vostra Madre, perché io sono là. Siate fedeli a mio Figlio ed insegnate agli altri la fedeltà.

Sono con voi e vi aiuterò.

Vi insegnerò la fede, perché sappiate trasmetterla agli altri nel modo giusto.

Vi insegnerò la verità, perché sappiate discernere.

Vi insegnerò l’amore, perché sappiate cos’è il vero amore”.

Le tre Forze armate dell’ Italia, l’Aviazione, la Marina e l’Esercito (con i suoi vari Corpi), hanno ciascuna un santo protettore, al quale si rivolgono per chiedere protezione e grazie.

I Carabinieri fino, al 2000 facevano parte dell’Esercito italiano, con il rango di Arma (la “Prima” fra le varie Armi, ecco il perché viene chiamata semplicemente: l’ ”Arma”!).

Nnel 1949 scelsero come loro Patrona, la Vergine Maria, chiamandola con il titolo di “Virgo Fidelis”, cioè “Vergine Fedele”.

Ed anche ora, che continuano a far  parte del Ministero della Difesa, ma con una collocazione autonoma, continuano a considerare la “Vergine Fedele” come loro Patrona.

 

VIRGO FIDELIS

La scelta di tale titolo  fu ispirata in relazione al loro motto araldico, che è: “Nei secoli fedele!”. Significativa espressione che sta ad indicare la fedeltà che ogni militare deve avere: rimanere sempre fedele alla Patria!

Maria, verso il Signore, rimase sempre fedele, e nelle Litanie viene lodata come Vergine Fedele, perché accolse e cercò di fare la volontà del Signore. Lei sempre rimase fedele alla missione ricevuta.

Sia quando rispose il suo “Sì” alla comunicazione dell’Angelo Gabriele che sarebbe divenuta Madre del Salvatore, sia nella vita familiare, sia quando accolse le parole di Gesù sulla croce, di diventare madre d’ogni redento.

Fra le varie feste mariane, non esiste quella dedicata alla Vergine Fedele, e tale festa viene celebrata nel giorno in cui ricorre la Presentazione di Maria al Tempio, cioè il 21 novembre.

In tale data, gli appartenenti all’Arma che festeggiano la “Virgo Fidelis”, recitano la loro preghiera, molto intensa, che esprime bene la loro fiducia nella Madonna.

 

 

LA PREGHIERA DEL CARABINIERE

Quando i carabinieri, in divisa o senza, si recano in un Santuario mariano, viene loro spontaneo e doveroso rivolgersi a Maria con la loro preghiera ufficiale.

“Dolcissima e Gloriosissima Madre di Dio e nostra, noi Carabinieri d’Italia, a Te eleviamo reverente il pensiero, fiduciosa la preghiera e fervido il cuore!

Tu, che le nostre Legioni invocano confortatrice e protettrice col titolo di “Virgo Fidelis”, Tu accogli ogni nostro proposito di bene e fanne vigore e luce per la Patria nostra.

Tu accompagna la nostra vigilanza, Tu consiglia il nostro dire, Tu anima la nostra azione, Tu sostenta il nostro sacrificio, Tu infiamma la devozione nostra!

E da un capo all’altro d’Italia suscita in ognuno di noi l’entusiasmo di testimoniare, con fedeltà sino alla morte, l’amore a Dio e ai fratelli italiani.

E così sia!”.

SCRIVI UNA RISPOSTA

Scrivi il commento
Inserisci il tuo nome