La lettera di Papa Francesco alla donna in carcere che gli manda le Ostie per la Messa del mattino

papafrancesco.santamartaCITTA’ DEL VATICANO – Nelle Messe che celebra la mattina presto nella residenza di Santa Marta, Papa Francesco ha usato anche ostie che gli ha regalato una donna rinchiusa in un carcere argentino, alla quale il Pontefice ha scritto per ringraziarla del dono e assicurargli che la tiene presente nelle sue preghiere. Nella sua lettera Francesco ha ringraziato la donna –identificata come Gaby C.- “per la sua fiducia, e le sue ostie, assicurandogli che da domani mattina le userò per celebrare la Messa e che questo mi emoziona molto”.

“La sua lettera mi ha fatto molto pensare, e mi ha portato a pregare per lei. Mi rallegra inoltre, e mi da sicurezza, sapere che lei prega per me”, ha aggiunto il Papa nel suo messaggio. Gaby C. è una delle donne che partecipa in una serie di iniziative di pastorale carceraria gestita dalla diocesi di San Isidro, a nord di Buenos Aires, e si è specializzata nella produzione di ostie, che sono usate in varie chiese della capitale argentina.

Nicola Nuti / www.newscattoliche.it

SCRIVI UNA RISPOSTA

Scrivi il commento
Inserisci il tuo nome