Home News Familia et Mens La domenica ha perso la famiglia. Se ne parla in Europa

La domenica ha perso la famiglia. Se ne parla in Europa

Pubblicità

798915-negozi.TN“Una domenica libera dal lavoro e orari lavorativi decenti rivestono un’importanza fondamentale per i cittadini e per i lavoratori in tutta Europa e non risultano necessariamente in contraddizione con la competitività economica”. È l’inizio dell’impegno-appello lanciato ieri da Bruxelles al termine della seconda conferenza promossa dalla European Sunday Alliance, cui aderiscono una cinquantina di sigle (associazioni, sindacati, movimenti della società civile) di tutti i Paesi Ue, fra cui la Comece, Commissione degli episcopati della Comunità europea. Dopo una giornata di discussioni nella sede dell’Euroassemblea, con 120 partecipanti che hanno toccato aspetti a carattere economico, sociale e culturale attorno alla “domenica senza lavoro”, il testo è stato sottoscritto da un gruppo di eurodeputati. “Specialmente negli attuali tempi di crisi socioeconomica, l’adozione di legislazioni estendenti l’orario di lavoro alla tarda serata, alla notte, alle festività nazionali e alle domeniche ha avuto conseguenze dirette sulle condizioni” dei lavoratori e delle piccole e medie imprese. Il testo riprende una definizione, anticipata già alla vigilia della conferenza: “La competitività ha bisogno di innovazione, l’innovazione ha bisogno di creatività e la creatività ha bisogno di ricreazione”.

Pubblicità

I componenti del Parlamento europeo – riferisce il servizio Sir europa dell’agenzia dei Vescovi Sir – che hanno firmato il documento si impegnano, qualora fossero rieletti, “ad assicurare che tutte le pertinenti normative Ue rispettino e promuovano la protezione di un giorno comune di riposo settimanale, che dovrà essere in linea di principio la domenica, al fine di proteggere la salute dei lavoratori e un miglior equilibrio tra vita familiare e privata e lavoro”. Inoltre si impegnano “a promuovere normative comunitarie che garantiscano schemi di orario lavorativo sostenibili, basati sul principio del lavoro decente come beneficio per la società, così come per l’economia nel suo complesso”.

Sostieni Papaboys 3.0

Con una piccola donazione di sostegno per il sito, puoi far sì che i nostri contenuti siano sempre più numerosi e migliori nella qualità; vogliamo regalarti ogni giorno parole che annuncino l’Amore e la Speranza di Gesù. Inoltre, sostenendoci economicamente, potremmo creare delle nuove opportunità, sia di collaborazione, sia di lavoro, in un momento storico così difficile. Grazie per quello che potrai fare!

Informazioni Personali

Dettagli Fatturazione

Termini

Totale Donazione: €20.00

SCRIVI UNA RISPOSTA

Scrivi il commento
Inserisci il tuo nome

I nostri social

9,916FansLike
17,749FollowersFollow
9,745FollowersFollow
1,600SubscribersSubscribe

News recenti

Quel giorno memorabile che Giovanni Paolo II dedicò a S. Maria...

Latina, il 6 luglio la città celebra la patrona Santa Maria Goretti A causa delle misure di sicurezza imposte per fronteggiare la pandemia, rispetto agli...