HomeNewsTerra Sancta et OriensIsraele, due attentati sventati a Gerusalemme

Israele, due attentati sventati a Gerusalemme

Schierato l’esercito contro “l’Intifada dei coltelli”. E’ morto il palestinese che ad un ingresso della Città vecchia di Gerusalemme si e’ avventato con un pugnale contro un agente. Lo riferisce una portavoce della polizia israeliana. L’attentatore indossava una ”divisa mimetica” che ha insospettito gli agenti.

epa04976425 An Israeli policeman checks a Palestinian man at the Damascus Gate of the old city as security measures are increased in Jerusalem, Israel, 13 October 2015. The past 12 days have seen the worst spell of street violence in Israel and the Palestinian areas in years, stirred in part by Muslim anger over perceived changes to the status quo observed at a disputed Jerusalem holy site. Sixteen Palestinians from the West Bank and Jerusalem have been killed, but more than half of them have been attackers shot dead after or during attempts to stab Israelis. EPA/ATEF SAFADI

 L’assalitore e’ stato poi identificato dall’agenzia di stampa palestinese Quds.net in Basil Bassam Ragheb Sidr, di 20 anni, originario di Hebron (Cisgiordania). Al momento non e’ noto se avesse una affiliazione politica. 

Nuovo attentato sventato a Gerusalemme – Nuovo attentato sventato a Gerusalemme: alla stazione centrale degli autobus, un aggressore palestinese, secondo la tv Canale 10, ha tentato di accoltellare i passanti ma è stato ucciso dalla reazione delle forze di polizia. Ci sarebbe una donna ferita.

Israele schiera l’esercito contro “l’Intifada dei coltelli” e mette a punto una serie di misure di sicurezza dopo la recrudescenza degli attacchi degli ultimi giorni. L’esercito israeliano ha ricevuto l’ordine di inviare sei compagnie di soldati nelle maggiori città di Israele per accrescere il senso di sicurezza nel Paese. Nel contesto di misure di emergenza messe a punto per arginare le violenze palestinesi, il governo ha anche deciso di non consegnare i cadaveri degli attentatori alle rispettive famiglie. 

La polizia israeliana sarà autorizzata a Gerusalemme a “imporre lachiusura delle zone di scontri e incitamento alla violenza“, ha annunciato l’ufficio di Netanyahu. “Ai terroristi saranno revocati i diritti di residenza permanente” e “le proprietà dei terroristi che compiono attacchi verranno confiscate”, ha aggiunto. Unità militari saranno in rinforzo alla polizia in alcune zone e centinaia di guardie di sicurezza saranno messe in campo per proteggere il trasporto pubblico. 

IL PUNTO DEL CORRISPONDENTE MASSIMO LOMONACO

 Quattro passanti israeliani sono stati pugnalati da un assalitore palestinese nel centro di Raanana (a nord di Tel Aviv), nel secondo attentato palestinese della mattinata in quella citta’. In precedenza altri due israeliani erano stati accoltellati. Entrambi gli assalitori sono stati “neutralizzati” e catturati. Domenica invece vi sono stati quattro attentati, due nello spazio di circa un’ora, con almeno 6 israeliani accoltellati a Gerusalemme. L’allarme in Israele è altissimo e lo stillicidio quotidiano. 

Redazione Papaboys (Fonte www.ansa.it)

Sostieni Papaboys 3.0

Informazioni personali

Dettagli di fatturazione

Termini

Totale Donazione: €100.00

SCRIVI UNA RISPOSTA

Scrivi il commento
Inserisci il tuo nome

Iscriviti alla newsletter gratuita